Venerdì, 24 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Nuove classi di concorso: incongruenza ex 43/50. Lettera

di redazione
ipsef

Paola - Scrivo per segnalare una problematicità nella bozza sulla riforma delle classi di concorso che sta per essere approvata. Per insegnare nelle classi ex 43/A e 50/A (future A 22 e A 12) si richiedono, tra gli altri, due esami di latino (lingua
latina, letteratura latina) SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ai laureati vecchio ordinamento (D.M.39/1998) con titolo acquisito dopo l'a.a 2000-01 (nota al punto 1), mentre per TUTTI gli altri laureati passati, presenti e futuri al massimo si continueranno a
richiedere solo 12 crediti di latino (equivalenti a 1 esame annuale).

Se tale operazione non dovesse essere frutto di una svista, ma di una scelta programmata, perché aggiungere un esame solo a una specifica categoria e non richiedere 24 crediti di latino (equivalenti a 2 annualità) a tutti i laureati?

Perché questa discriminazione?

Inoltre, così facendo, solo per i laureati D.M. 39/1998 post 2000/01 gli esami di latino richiesti per la ex 43/50 saranno identici a quelli richiesti per ex 51, mentre per tutti gli altri laureati no, perchè dovranno dare 12 crediti in più rispetto a quanto gli viene richiesto per la ex 43/50.

Nuove classi di concorso. Anteprima ultima bozza: approvazione in settimana. Ripubblicate tabelle riviste e corrette

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza