Domenica, 29 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Concorso scuola docenti L2 per alunni di lingua straniera: titoli di accesso per infanzia, primaria e secondaria

di Lalla
ipsef

Immagine Classe di concorso Italiano L2

La nuova classe di concorso sarà contrassegnata dal codice A23 e avrà come finalità l'insegnamento di Italiano L2 nella Scuola secondaria di I e II grado e nei percorsi di istruzione per gli adulti, nonchè di Laboratori di italiano L2 nella scuola dell'infanzia e primaria.

Titoli di accesso. Bisognerà distinguere tra

Titoli Vecchio ordinamento: Lauree in: Lettere, Materie letterarie, Lingua e cultura italiana, Lingue e letterature straniere

Lauree Specialistiche DM 22/05: LS 16-Filologia moderna, LS 40-Lingua e cultura italiana, LS 43 - Lingue straniere per la comunicazione internazionale, LS 44-Linguistica

Lauree Magistrali D.M.270/2004: LM 14-Filologia moderna, LM 38 – Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, LM 39 -Linguistica, LM 85 bis - Scienze della formazione primaria (solo per Laboratori presso le scuole dell'infanzia e primaria)

Per accedere alla classe di concorso bisogna dunque essere in possesso di uno dei titoli sopra elencati, congiuntamente ad uno dei titoli di specializzazione italiano L2 indicati dal D.M. 92/2016.

L'articolo 2 del detto decreto riconosce quali titoli di specializzazione in Italiano L2:

Diploma di specializzazione, di durata biennale e di 120 crediti formativi univiversitari (CFU), in didattica dell'italiano a stranieri;

Master di I o II secondo livello specificatamente indirizzato all'acquisizione di competenze in Didattica dell'Italiano L2;

Certificazioni di glottodidattica di secondo livello: DILS-PG di II livello rilasciato dall'Università per stranieri di Perugia; DITALS di II livello rilasciato dall'Università per stranieri di Siena; CEDILS rilasciato dall'Università Ca' Foscari di Venezia. 

L'allegato A del DM 92/2016 individua i titoli attualmente riconosciuti, ai sensi dell'articolo 1 dello stesso DM, e le Università che li rilasciano. 

Il Ministro dell'Istruzione dovrà poi emanare un proprio Decreto per definire gli ordinamenti didattici e i criteri per l'attivazione da parte degli Atenei di uno specifico corso di specializzazione in Italiano L2, fermo restando che il riconoscimento dei titoli di specializzazione in Italiano L2, tramite il suddetto DM 92/2016, ha valore permanente. 

Nota. Le lauree sono titoli di ammissione ai percorsi di abilitazione purché il titolo di accesso comprenda i corsi annuali (o due semestrali) di: lingua italiana, letteratura italiana, linguistica generale, lingua latina o letteratura latina, storia, geografia, glottologia; glottodidattica; didattica della lingua italiana; ovvero almeno 72 crediti nei settori scientifico disciplinari L-FIL-LET, L-LIN, M-GGR, L-ANT e M-STO di cui: 12 L-LIN/01; 12 L-LIN/02; 12 L-FILLET/12; e almeno 6 L- FIL-LET/10, 12 LFIL-LET/04, 6 M-GGR/01, 6 tra LANT/02 o 03, M-STO/01 o 02 o 04.

E' altresì titolo di accesso al concorso l'abilitazione nelle classi 43/A, 50/A, 51/A e 52/A, 45/A e 46/A del previgente ordinamento, purché congiunta con il predetto titolo di specializzazione e purché il titolo di accesso comprenda i seguenti CFU: 12 L-LIN/01; 12 L/LIN/02; 12 L-FILLET/12 ovvero un corso annuale o due semestrali nelle seguenti discipline: glottologia o linguistica generale; glottodidattica; didattica della lingua italiana.

L'insegnamento nei laboratori di italiano L2 presso la scuola dell'infanzia e primaria è riservato a docenti in possesso del relativo titolo di abilitazione, conseguito attraverso la LM - 85 bis, del titolo di specializzazione e dei seguenti CFU: 12 L-LIN/01; 12 L/LIN/02; 12 L-FILLET/12

L'allegato A (titoli specializzazione in Italiano L2 riconosciuti): 

AllegatoDimensione
Allegato_A_dm_92-2016.PDF380.67 KB
Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza