Visualizza versione mobile

Giovedì, 28 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Non bisogna confondere la sede di servizio a partire dall’1/7 per chi ha differito in fase C l’assunzione , con la domanda di mobilità

di redazione
ipsef

consulenza

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Mobilità DOS interprovinciale

Filippo – Sono un docente DOS in assegnazione provvisoria interprovinciale entrato in ruolo il 1 settembre 2013. Volendo rimanere nella scuola attuale devo oppure non devo presentare domanda di mobilità, ed in caso affermativo in quale fase rientrerei? Grazie

Mobilità DOS: fase comunale per sede di titolarità e provinciale per trasferimento

Angela – Sono una docente di ruolo sul sostegno scuola secondaria di II grado dal 2010. Vorrei chiedere il trasferimento su posto comune ma ho un dubbio, se non dovessi riuscire ad ottenere il trasferimento cosa succederebbe? Otterrei comunque la titolarità su sostegno presso la scuola dove ora presto servizio? Grazie

Neoassunta da GM in fase B. Quali e quante domande di mobilità 2016

Antonietta – non ho ancora ben capito come si svolgerà la mobilità . Io sono stata immessa in ruolo quest’anno da Gm con fase b. La regione di appartenenza é la Calabria, ma sono stata immessa in Emilia. Cosa potrò fare? GraZie

Docente trasferito a domanda condizionata e mobilità per 2016/17: se non ottiene il trasferimento rimane nella scuola di attuale titolarità

M.E. – Scrivo per alcuni chiarimenti in merito alla mia prossima domanda di mobilità che mi accingo ad inoltrare: sono docente a tempo indeterminato in una scuola Secondaria di I grado dal 2008 e dall’anno scorso soprannumerario. Ho fatto quindi forzatamente domanda di mobilità. Ho intenzione di inoltrare domanda alla mia vecchia scuola per poter rientrare. Se non dovessi avere il trasferimento, rimango comunque nella scuola di attuale titolarità? Grazie

Docente D.O.S. e domanda di trasferimento e passaggio di ruolo per l’a.s. 2016/17: se ottiene ambedue il passaggio annullerà il trasferimento

Valeria – Sono una docente di ruolo sulla D.O.S. dall’a.s. 2005-2006 e quest’anno vorrei passare su posto comune.  Vorrei quindi presentare sia domanda di trasferimento per passare al posto comune nella scuola superiore (classe A060) sia domanda di passaggio di ruolo nella scuola di 1° grado (classe A059) sempre su posto comune.Ho capito che il trasferimento su posto comune nello stesso grado è in una fase che precede il passaggio di ruolo, ma i miei quesiti sono:

Non bisogna confondere la sede di servizio a partire dall’1/7 per chi ha differito in fase C l’assunzione , con la domanda di mobilità

Paola – mio marito ta svolgendo l’anno di prova , in quanto  assunto in fase C da Gae.  In questi giorni, gli ambiti territoriali delle province dell ‘ Emilia-Romagna hanno emesso delle note, con le quali sono  state indicate scadenze per la presentazione della scelta delle sedi per i neoassunti , in fase b e c , che hanno differito la presa di servizio al 1 luglio perché sotto contratto fino al 30 giugno al momento dell ‘assunzione di novembre. Come mai questa nota?  I neoassunti  da Gae della fase C non sono tenuti a fare domanda di mobilità per tutti gli ambiti del Paese, pena il  collocamento d’ufficio nel primo ambito disponibile? I neoassunti fase c devono quindi fare sia questa domanda che quella di mobilità?  Grazie mille,  Saluti

Docente trasferito su una COE e assorbimento automatico su una COI negli anni successivi. Chiarimenti

Angela – Sono una docente di lettere di ruolo nella scuola secondaria di 1 grado dal 2007. Ho ottenuto tre anni fa il trasferimento su COE nella mia scuola di titolarità. Ho dovuto completare l’orario in altre scuole solo il primo anno, poiché a causa di un’assegnazione provvisoria il secondo anno e un pensionamento nell’anno in corso si sono create le condizioni perché potessi svolgere il mio orario per intero. Avevo chiesto alla dirigente di essere riassorbita su COI , ma mi ha risposto che era in qualche modo “automatico” e che valevano le disposizioni di assegnazione dei docenti alle classi di settembre.

Mobilità docenti 2016: neoimmessi in fase 0 e A hanno uguale trattamento

Giampietro – Gentilissima Lalla, c’è una differenza tra la fase 0 e fase A nella precedenza della scelta nella cattedra definitiva nelle operazioni di mobilità (marzo 2016)? Chiedo questo perché insieme ad altri 5 colleghi eravamo stati inseriti, a settembre 2015, in surroga alla fase 0 invece poi con il contratto è stato perfezionato in fase A.

Le precedenze operano per singola fase. Chiarimenti

Maurizio – Mia moglie è stata immessa in ruolo a novembre scorso fase C da Gae, sostegno Ad03. Si avvale inoltre dei benefici della legge 104/92 art 33 commi 5 e 7, in quanto mamma di un ragazzino autistico. desideravo chiedere due cose riguardanti la mobilità. La prima inerente alle precedenze. Da ciò che ho capito, le precedenze non agiscono su tutte le fasi, ma specificatamente su ogni fase. Quindi, lei si troverebbe scavalcata nella mobilità da qualcuno che si trova magari in fase A o B, ma che ha una precedenza “inferiore” alla sua o addirittura non ha precedenza? E’ così?  Il secondo quesito: quelli come lei che sono passati di ruolo sul sostegno in fase C, sono soggetti lo stesso al vincolo quinquennale? O potrebbero richiedere, in fase di mobilità, indifferentemente sostegno, curriculare o potenziamento? Grazie per la disponibilità.

Passaggio di ruolo da sostegno I grado a sostegno II grado: si deve svolgere l’anno di prova e il quinquennio riparte

Milena – Sono una docente di sostegno in ruolo dal 1993 nella scuola secondaria di primo grado. Quest’anno ho ottenuto il passaggio di ruolo alla secondaria di II grado. Devo effettuare nuovamente l’anno di formazione?

Grazie anticipatamente per la risposta

Vincolo quinquennale sul sostegno: nessuna deroga e il quinquennio si valuta per il servizio di ruolo

Franco – Sono un insegnante di sostegno (dall’a.s. 2008-09) della scuola secondaria di secondo grado, assunto a tempo indeterminato nell’a.s. 2014/15. Sono consapevole del fatto che la normativa prevede un vincolo di cinque anni nel sostegno dal momento dell’assunzione a tempo indeterminato ma, alla luce dei cambiamenti introdotti dalla legge 107/15, vorrei porre alcune domande:

Mobilità 2016/17: la precedenza vale nella fase alla quale si partecipa

Chiara – Gent.ma Lalla, dopo tanti anni di precariato, in giro per l’Italia, sono stata assunta a settembre 2015 con la FASE A.

Sostegno e quinquennio in caso di passaggio di ruolo

Letizia  – se si sta svolgendo l’ultimo anno del quinquiennio obbligatorio sul  sostegno è possibile chiedere il trasferimento su materia? Se non fosse possibile, E’ possibile chiedere il tasferimento da medie a superiori sul sostegno? Se si, riparte da zero il quinquiennio obbligatorio? Ringrazio anticipatamente.

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza