Visualizza versione mobile

Giovedì, 25 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Naspi e accertamento stato di disoccupazione: la dichiarazione di disponibilità immediata

di Lucrezia Di Dio
ipsef

Con la circolare 34 del 2015 il ministero del Lavoro precisache per essere considerato disoccupato un lavoratore deve possedere i seguenti requisiti:

  • essere privo di impiego
  • aver effettuato la DID (dichiarazione di disponibilità immediata per svolgere altra attività lavorativa).

A stabilire quali sono i requisiti per lo stato di disoccupazione è l’articolo 19 del DL 150/2015 che stabilisce “i lavoratori privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al portale nazionale delle politiche del lavoro di cui all’articolo 13, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa ed alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego”.

Le nuove regole per l’accertamento dello stato di disoccupazione sono state, poi, dettate dall’INPS con la circolare 194/2015 la quale precisa che finchè non sarà attivo il portale per le politiche del lavoro sarà necessario procedere in tal modo per il rilascio della Did:

  • per via telematica
  • presso un centro dell’impiego.

L’articolo 21, comma 1, del DL 150/2015, inoltre, stabilisce che la presentazione di domanda per Aspi, Naspi, Dis Coll e indennità di mobilità equivalgono alla dichiarazione di immediata disponibilità. Se, quindi, che hanno già presentata una di queste domande e percepiscono un’indennità non è necessario la presentazione della dichiarazione di immediata disponibilità.

Circolare 34/2015 ministero del Lavoro

Circolare 194/2015 INPS

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza