Visualizza versione mobile

Sabato, 27 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità. Titolarità DOS per chi è in assegnazione in altra provincia: i pareri degli ATP non sono unanimi

di redazione
ipsef

consulenza

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Preferenze analitiche e preferenze sintetiche nella domanda di trasferimento. Chiarimenti

Francesca –  Vorrei sottoporre un quesito, ho cercato in archivio, perché ricordo che avete trattato l’argomento, ma non riesco a trovar nulla. Dunque, immessa in ruolo fase 0-A, nella domanda di trasferimento che faremo per avere sede definitiva, in cosa consiste la differenza tra l’inserimento delle singole scuole nella domanda e l’inserimento, ad esempio, di 14 sedi singole e 1 comune (quello di appartenenza)? Mi spiego meglio: se un collega inserisce le singole scuole del mio medesimo comune, in quale modo sarà assegnata la sede? Chi precede chi e sulla base di quali criteri, visto che chi inserisce l’intero comune non esprime una graduatoria di preferenza? Grazie, spero di essere stata chiara. Buon lavoro!

Trasferimento da DOS a posto comune e passaggio di cattedra

Giorgia – quest’anno termina il mio vincolo quinquennale su sostegno e vorrei richiedere il passaggio di cattedra sulla A050. Poichè sono abilitata anche nella A051 mi chiedevo: posso inviare due domande di passaggio di cattedra distinte (una per A050 e una per A051) o devo operare una scelta tra le due? Grazie.

Docente D.O.S. in servizio su una COE: potrà chiedere titolarità nella sede principale e non nella scuola di completamento

Manuela  – Sono una docente DOS che presta servizio in una scuola con due sedi che indico con “X” e “Y”; l’organico di ciascuna sede è contraddistinto da un proprio codice meccanografico e poi c’è un codice unico che identifica l’intera scuola. A sistema io risulto in utilizzo presso la sede “X” cioè con il codice meccanografico della sede “X”. Vorrei però chiedere la titolarità presso la sede “Y”. Riassumendo,  vorrei rimanere nella stessa scuola ma avere la titolarità presso la sede “y”. A tal fine, posso presentare la domanda di conferma della titolarità indicando il codice meccanografico della sede “Y”, anche se non è la sede di attuale utilizzo? O devo chiedere la sede Y successivamente quando si apriranno le operazioni di mobilità secondo l’ordinanza che verrà emessa dal MIUR? Ringraziando per la cortese attenzione, porgo cordiali saluti

Titolarità DOS per chi è in assegnazione in altra provincia. I pareri degli ATP non sono unanimi

Carla  – Sono una docente in ruolo dall’anno 2014/2015 nella DOS di Teramo. Nel corrente anno scolastico sono in assegnazione provvisoria a Chieti. Posso/devo compilare la domanda per acquisire la titolarità nella scuola in cui ero in servizio lo scorso anno (Roseto-TE ) e posso, poi, chiedere trasferimento interprovinciale, nella fase di mobilità adatta, per cercare di rientrare a Chieti nella scuola di attuale servizio(Gonzaga) in AP?  I pareri degli USP non sono unanimi e il mio unico timore è quello di precludermi la possibilità di tornare a casa con una successiva domanda di mobilità. Certa di una  tua puntuale risposta, ti invio auguro di Serena Pasqua

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza