Martedì, 31 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità annullata a furbetti 104, 1 su 5 non aveva diritto. Indaga la procura

di Nino Sabella
ipsef

Furbetti 104, controli Agrigento: 1 su 5 non ne ha diritto e vengono annullati p

L'Ambito territoriale di Agrigento prosegue nella sua attività di verifica dell'effettivo possesso dei requisiti, che permettono al personale docente e ATA di usufruire dei benefici previsti dalla legge n. 104/92 sia relativamente alle diverse tipologie di permesso fruibile sia nell'ambito delle operazioni di mobilità territoriale e professionale e annuale. 

Tali benefici, previsti dagli articoli 21 e 33 comma 6 (disabilità personale) e dall'articolo 33 comma 5 e 7 (personale che assiste disabili in situazione di gravità) sono:

  • fruizione di 3gg retribuiti di permesso;
  • fruizione di due anni di congedo straordinario retribuito per assistenza al disabile in situazione di gravità;
  • superamento del blocco dei tre anni di permanenza nella provincia di assunzione;
  • precedenza nell'attribuzione della sede sia per l'assegnazione provvisoria che per il trasferimento.

Come detto all'inizio, l''A.T. di Agrigento prosegue nella sua attività di verifica, in quanto già nel precedente anno scolastico, in seguito all'operazione denominata la "Carica delle 104" (22 Settembre 2014) che ha portato a una ventina di provvedimenti cautelari e circa cento indagati, fra i quali diversi medici, aveva avviato un piano di verifiche straordinarie richieste all'INPS.

Da tali verifiche sarebbe emerso, come aveva riferito il Giornale di Sicilia,  che circa trecento soggetti, tra docenti e personale ATA, non avevano diritto nè alla legge 104/92 nè all'invalidità civile; in seguito alle dette verifiche poi sono stati annullati alcuni provvedimenti di trasferimento anche per il corrente anno scolastico: rettifica trasferimenti A050rettifica trasferimenti scuola primaria.

La verifiche proseguono, come testimonia un articolo del Giornale di Sicilia del  23/01/16, secondo cui "un lavoratore su 5, insegnante o dipendente ATA che sia, ha ottenuto il beneficio senza che gli spettasse e l'ex Provveditorato ha adottato i provvedimenti necessari" (rettifica trasferimenti scuola primaria).

Docenti e personale ATA, leggiamo ancora nel summenzionato articolo, sono stati rispediti presso la sede scolastica di provenienza e la relativa documentazione è stata inviata alla Procura della Repubblica.

L'A.T. ha inviato, inoltre, un'altra lista contenente 30 nominativi all'INPS, per procedere a ulteriori verifiche relative al personale docente e ATA che ha ottenuto il trasferimento in provincia di Agrigento.

E' doveroso evidenziare che la legge n. 104/92 e i benefici, che da essa discendono, costituiscono un elemento di grande civiltà, riconoscendo diritti fondamentali e inderogabili per coloro i quali si trovano in situazione di disabilità, tuttavia non è tollerabile alcun abuso in merito, proprio per tutelare chi ha veramente la necessità di fruire dei sopra descritti benefici.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza