Venerdì, 01 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità: il 25 gennaio riprende trattativa. Proposta Miur per trasferimenti interprovinciali, non accettata dai sindacati

di redazione
ipsef

Immagine mobilità insegnanti 2016/17

Ieri giornata intensa per la trattativa sulla mobilità docenti per l'a.s. 2016/17. Il tavolo di confronto si è prima arenato, e poi ripreso, con fissazione di un nuovo incontro per lunedì 25 gennaio, sui trasferimenti interprovinciali.

Non dovrebbero infatti esserci dubbi sul fatto che per le prime due fasi (comunale e provinciale) ci sia accordo per garantire le vecchie regole, ossia trasferimento su scuola, che diventa di titolarità.

Il problema si concentra invece nella III fase, quella dei trasferimenti interprovinciali.

Qui si era arenata la trattativa il 12 gennaio, cui aveva fatto seguito un incontro politico con il Sottosegretario Faraone, da qui è ripresa ieri con una proposta Miur ritenuta non accettabile dai sindacati.

Questa la proposta formalizzata ieri mattina dal Miur: il trasferimento interprovinciale non può derogare dagli ambiti territoriali, ma la deroga sarebbe quella di consentire a tutti di indicare oltre gli ambiti nell'ordine desiderato anche preferenze (non vincolanti) sulle scuole dove vorrebbero insegnare nel primo ambito indicato.

E qui la trattativa si è nuovamente interrotta. Il sindacato Gilda ha immediatamente emanato un comunicato in cui ha dichiarato che non firmerà un contratto in cui siano contenuti ambiti territoriali e chiamata diretta degli insegnanti. Mobilità 2016/17. Gilda: non firmeremo contratto con ambiti territoriali, chiamata diretta, disparità trattamento vecchi e nuovi assunti

Nel pomeriggio poi i sindacati hanno richiesto al Miur di leggere il testo scritto della proposta, in modo da poterla valutare nel merito, aprendosi quindi ad un nuovo confronto, avvenuto nella tarda serata di ieri.

Mobilità 2016/17: per decidere i sindacati chiedono testo scritto proposta Miur. Ipotesi conseguenze mancata firma

Dopo il breve incontro di ieri sera, la trattativa -a questo punto ipotizziamo siano mutate anche le proposte del Ministero, e dunque quella della mattina potrebbe essere ritenuta superata - riprenderà lunedì 25 gennaio.

Segui le notizie sulla mobilità con il tag Mobilità o direttamente sul tuo cellulare con il canale gratuito Telegram

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza