Visualizza versione mobile

Domenica, 24 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità 2016/17 sindacati chiedono incontro al Ministro per ambiti territoriali e ruoli regionali degli insegnanti

di redazione
ipsef

Il contratto sulla mobilità è fermo: i sindacati criticano il modo rigido dell'amministrazione nel voler dare applicazione ad alcuni aspetti della legge 107. 

Secondo le organizzazioni sindacali esiste invece la possibilità di individuare spazi di negoziato per semplificare la gestione delle operazioni evitando disparità di trattamento con conseguenti contenziosi.

Le segreterie nazionali dei sindacati scuola ritengono che il negoziato possa riprendere in modo proficuo se preceduto da un confronto su questi temi a livello politico: in tal senso una richiesta di incontro urgente è stata inviata oggi al Ministro, e contemporaneamente è stato chiesto il rinvio della riunione del tavolo negoziale già calendarizzata per lunedì.

Ecco il testo della lettera:

Le scriventi Segreterie nazionali, in relazione alle criticità riscontrate nelle misure applicative della Legge 107/15, con particolare riferimento all’istituzione dei ruoli regionali articolati in ambiti territoriali e connessa mobilità del personale, chiedono sugli argomenti in parola un incontro di merito che ritengono essenziale anche al fine di consentire una proficua prosecuzione del confronto negoziale sulla mobilità 2016/17, ai cui esiti si lega in buona misura anche il regolare avvio del prossimo anno scolastico. Sottolineando il carattere di urgenza dell’incontro richiesto e confidando in un sollecito riscontro, porgono cordiali saluti.

DI conseguenza - scrive la FLCGIL -  l’incontro previsto per il prossimo lunedì 14 dicembre slitterà a dopo l’incontro con il Ministro.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza