Visualizza versione mobile

Domenica, 28 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità 2016/17: i neoassunti hanno più chance di ottenere provincia desiderata rispetto a chi è nel vincolo quinquennale su sostegno?

di redazione
ipsef

E' quanto sostiene un comitato di insegnanti attivo soprattutto in provincia di Lecce, le cui rivendicazioni vengono riportate oggi dal Corriere del Mezzogiorno edizione di Foggia.

I docenti cosiddetti "immobilizzati" sono coloro che hanno ottenuto il contratto a tempo indeterminato in provincia diversa dalla propria residenza. La legge 107/2015 comma 108 assegna ad essi una precedenza nelle fasi della mobilità, quella di poter partecipare su tutti i posti disponibili inclusi quelli assegnati in via provvisoria nell'anno scolastico 2015/2016 ai soggetti di cui al comma 96, lettera b), assunti ai sensi del comma 98, lettere b) e c) (cioè i neoimmessi in ruolo).

A tal fine i docenti immobilizzati potranno beneficiare della deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di assunzione, ma non di quello relativo al vincolo quinquennale su posto di sostegno.

Ne deriva che i docenti assunti su sostegno, ancora sottoposti al vincolo, non avranno la stessa rosa di possibilità offerte ai colleghi che non hanno tale vincolo. E gli stessi temono invece che i posti da loro ambiti possano, con la fase di mobilità straordinaria concessa in subordine anche i docenti neoammessi nell'a.s.2015/16, saturare tutti i posti disponibili, e quindi azzerare le possibilità di trasferimento anche per gli anni successivi.

Nelle varie riunioni svolte sinora, non ci risulta che la questione "vincolo quinquennale su sostegno" sia stata affrontata.

Un incontro molto importante sulla mobilità avverrà il 21 gennaio. In quella data il Miur infatti vuole scrivere nero su bianco la sequenza delle fasi di mobilità. Il tempo infatti stringe, l'ipotesi di contratto dovrà infatti essere inviata alla Funzione Pubblica per il benestare, operazione che di solito occupa circa un mese e solo successivamente sarà possibile disporre i modelli di domanda su Istanze on line.

Segui le notizie attraverso il tag Mobilità o direttamente sul tuo cellualare con il nostro canale gratuito Telegram

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza