Sabato, 25 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità 2016/17. Miur: sì ad ambiti territoriali, subprovinciali. Presentati la prossima settimana

di redazione
ipsef

Proseguono gli incontri tra Miur e sindacati per giungere alla definizione del contratto sulla mobilità per l'a.s. 2016/17.

L'unica buona notizia al momento sarebbe la conferma che la scrittura del contratto rimane annuale, come svolto finora e non triennale, come ipotizzato.

Il confronto si è svolto in particolare sugli ambiti territorali che - assicura il Miur - non saranno né interprovinciali, né interregionali, ma sub provinciali nel rispetto della L. 107/15. Ciascun ambito comprenderà istituzioni scolastiche del primo e del secondo ciclo

Le linee guida per la definizione degli ambiti territoriali, sentiti i Dirigenti degli USR, per raccogliere le eventuali proposte che a livello periferico si stanno elaborando, saranno elaborate e quindi presentate la prossima settimana ai sindacati.

L'unico commento al momento è quello del sindacato UIL.

Il sindacato UIL ha confermato la nettà contrarietà al sistema degli ambiti terrtoriali

Per la Uil il piano straordinario della mobilità deve consentire a tutto il personale già di ruolo e a quello di nuova nomina, di poter scegliere oltre che una nuova provincia anche una nuova scuola di titolarità, su tutti i posti disponibili e vacanti per ritrovare quella serenità indispensabile ad un proficuo lavoro nelle scuole.

Per quanto riguarda le richieste avanzate dai sindacati in un documento unitario in 5 punti, potremo conoscere le risposte del Miur solo nei prossimi incontri.

Le richieste Mobilità 2016/17. Sindacati: no agli ambiti territoriali. Tutelare sovrannumerari, permettere a tutti mobilità interprovinciale, anche da fase 0 e A, e da concorso

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza