Domenica, 29 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità 2016/17: la FASE B. Termini (provvisori) di presentazione domanda. Preferenze

di Paolo Pizzo
ipsef

La fase B dell’art. 6 del CCNI 2016 prevede due tipologie di movimenti: trasferimenti e passaggi interprovinciali del personale docente assunto entro il 2014/15 (fasi b1 e b2); assegnazione della sede definitiva su ambito all’interno della provincia di assunzione per i neo assunti da Concorso nelle fasi B e C del piano straordinario.

Fasi b1 e b2

Gli assunti entro il '14/15 potranno proporre istanza di mobilità per gli ambiti anche di province diverse, indicando un ordine di preferenza tra gli stessi e nel limite numerico dei posti vacanti e disponibili in ciascun ambito, compresi quelli degli assunti nelle fasi B e C del piano assunzionale 15/16 provenienti da GAE, rimasti a seguito delle operazioni di cui alla Fase A. Se posizionati in graduatoria in maniera tale da ottenere il primo ambito chiesto, otterranno la titolarità di una scuola secondo l’ordine espresso tra tutte le scuole dell’ambito; diversamente saranno assegnati ad un ambito se richiesto. Quanto sopra, anche in deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia

Fase b3

Gli assunti nell'a.s, '15/16 da fasi B e C del piano assunzionale 15/16, provenienti dalle Graduatorie di Merito del Concorso 2012, indicheranno l'ordine di preferenza tra gli ambiti della Provincia. L'ambito di assegnazione definitiva sarà individuato secondo l'ordine di preferenza espresso, anche nel caso in cui sia il primo tra quelli indicati secondo l'ordine di preferenza.

Termini

Tale personale dovrà inviare (nel mese di maggio) le domande di trasferimento e di passaggio, corredate dalla relativa documentazione, all’Ufficio scolastico Regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità e presentarle al dirigente scolastico dell’istituto o dell’ufficio presso cui presta servizio attraverso il portale ISTANZE ON LINE del sito del MIUR. Sarà una nuova procedura.

Comunicazione al SIDI e pubblicazione movimenti (date provvisorie)

scuola dell’infanzia

1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili. 16/6

2 - pubblicazione dei movimenti. 11/7

scuola primaria

1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili 16/6

2 - pubblicazione dei movimenti 11/7

scuola secondaria di I grado

1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili 16/6

2 - pubblicazione dei movimenti 20/7

scuola secondaria di II grado

1 - termine ultimo comunicazione al SIDI delle domande

di mobilità e dei posti disponibili 16/6

2 - pubblicazione dei movimenti 30/7

Le preferenze nelle fasi b1 e b2

Il trasferimento è a domanda e quindi non d’ufficio.

Pertanto il docente assunto entro il 2014/15 che intende richiedere trasferimento e/o passaggio potrà richiedere fino a 100 ambiti e 100 province.

La prima preferenza sarà un ambito. In questo ambito, in cui non sarà possibile escludere alcuna scuola che è parte integrante dell’ambito stesso, il docente potrà però disporre le scuole secondo un suo ordine di preferenza. Se otterrà il movimento la titolarità sarà su scuola all’interno del primo ambito scelto.

Nel caso si dovessero indicare altre preferenze di ambiti o province e si otterrà in questi il movimento, la titolarità sarà su ambito e non su scuola.

Si ricorda che il docente che fruisce delle precedenze di cui all’art 13 del CCNI 2016 dovrà indicare come ordine di preferenza all’interno del primo ambito la/le scuola/e che fanno parte del comune di precedenza.

È altresì utile ricordare che l’indicazione dell’ambito o provincia non includerà automaticamente alcune sedi quali gli Ospedali, i CPIA e serali con sedi carcerarie, le scuole speciali e i posti di lingua inglese. Pertanto queste indicate saranno eventualmente delle scelte distinte e volontarie che il docente dovrà attuare all’interno del modulo domanda.

Quanto finora detto vale sia nel caso del trasferimento che per i passaggi di cattedra e di ruolo.

Le preferenze nella fase b3

Tale fase riguarda gli immessi del piano straordinario fasi B e C da concorso i quali indicheranno tutti gli ambiti della provincia di assunzione senza la possibilità di indicare un ordine/preferenza per le scuole. La titolarità è su ambito.

Nel caso tali docenti non dovessero produrre domanda, l’ambito, sempre all’interno della provincia di assunzione, verrà assegnato d’ufficio.

Nota bene

Si ricorda che tali docenti, in deroga al vincolo triennale, potranno anche produrre domanda interprovinciale per ambiti o province diverse da quella di assunzione. In questo caso tali altre preferenze saranno valutate nella fase D di cui all’art 6.

In questo caso i docenti potranno indicare nella stessa domanda ambiti di altre province (o codici sintetici di altre province) sempre fino al numero massimo consentito (100+100 compresi gli ambiti della propria provincia).

Mobilità 2016/17: ipotesi date domande per ogni fase. Ordinanza forse prossima settimana

Tutto sulla mobilità

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza