Martedì, 28 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità 2016/17: per decidere i sindacati chiedono testo scritto proposta Miur. Ipotesi conseguenze mancata firma

di redazione
ipsef

I segretari generali delle organizzazioni sindacali impegnate nella trattativa per la stesura dell'ipotesi di contratto per la mobilità 2016/17, hanno formalizzato al Miur una richiesta.

Dopo l'incontro di stamattina, in cui la proposta dell'Amministrazione era stata solo esposta in forma orale, i sindacati chiedono di poter ricevere il testo scritto della proposta, in modo da poter riflettere

"Le scriventi OO.SS., relativamente all'oggetto, chiedono, ai fini della prosecuzione della trattativa, che sia reso loro disponibile il testo scritto della proposta su cui l'Amministrazione chiede il pronunciamento dei componenti della delegazione sindacale"

Intanto, i docenti si chiedono se la mancata firma da parte dei sindacati del testo presentato dal Miur, e quindi l'adozione da parte dell'Amministrazione di un atto unilaterale, potrebbe azzerare i punti di trattativa raggiunti finora, per ripartire da quella prima irricevibile ipotesi stilata dal Miur nell'incontro del 3 dicembre.

In particolare ad essere particolarmente preoccupati i docenti di ruolo assunti prima del 2014, che avevano ottenuto in fase di trattativa di poter esprimere le preferenze su scuole e non su ambiti territoriali (quindi vecchie regole), e i docenti di fase 0 e A per i quali si prospetta anche la possibilità di mobilità interprovinciale oltre alla richiesta di sede definitiva nella provincia di assunzione.

Il Miur potrebbe azzerare tali punti, sui quali era stato raggiunto un accordo?

In teoria no, perchè se era stato raggiunto l'accordo vuol dire che anche il Miur aveva riconosciuto la disparità di trattamento insita nella legge 107/2015. Naturalmente rimarrebero in sospeso le richieste di altre categorie di docenti. Ma solo nei prossimi giorni potrà esserci più chiarezza.

Ricordiamo che la trattativa si è interrotta stamattina con un "nulla di fatto"

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza