Mercoledì, 25 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità 2016: sindacati al lavoro per garantire tutela genitori nelle assegnazioni provvisorie

di Nino Sabella
ipsef

Mobilità 2016: sindacati al lavoro per garantire tutela genitori nelle assegnazi

L'incontro di ieri, 10/02/2016, tra MIUR e OO.SS. ha posto fine alla trattativa sul prossimo CCNI concernente la mobilità territoriale e professionale del personale docente, educativo e ATA per l'anno scolastico 2016/17, con la conseguente sottoscrizione dell'Ipotesi di Contratto, che dovrà  adesso essere sottoposta al vaglio del MEF e della Funzione Pubblica.

Gli incontri in merito non sono comunque terminati, in quanto le parti hanno concordato di proseguire il confronto al fine di condividere le modalità di presentazione delle domande previste dall'O.M., nello specifico per:

  • includere nell'O.M. il testo dell'articolo 9 del CCNI 2015/16;
  • includere nell'O.M. il testo dell'articolo 34 del CCNI 2015/16 ridefinendone gli ambiti sulla base del DPR di riordino delle classi di concorso;
  • specificare nella sequenza contrattuale, art. 1 del CCNI 2016/17, che i docenti, richiedenti esplicitamente le sedi carcerarie, i CPIA, le sede ospedaliere e i posti speciali della scuola dell'infanzia e primaria, potranno essere assegnati a tali posti prioritariamente, al contrario, i docenti che non li hanno rischiesti potranno non accettare l'assegnazione ai detti posti;
  • potenziare nel contratto sulle assegnazioni provvisorie le tutele, previste dal decreto legislativo n. 151/01 e successive modifiche, per i padri lavoratori e le madri lavoratrici, nonché le condizioni per l'assegnazione provvisoria interprovinciale.

Qual è il contenuto degli articoli 9 e 34 del precedente CCNI (2015/16)?

Il detto articolo 9 "Documentazione e certificazioni" indica le tipologie e le modalità di presentazione dei documenti e dei certificati (ad esempio per attestare la disabilità personale o la condizione di referente unico o, ancora, il grado di parentela ...), che devono essere allegati alla domande di mobilità (allegati in modalità telematica e/o cartacea).

L'articolo 34, invece, indica quali sono gli ambiti disciplinari ai fini della mobilità professionale; ambiti che devono essere rivisti alla luce del prossimo DPR sulle nuove classi di concorso

La prosecuzione degli incontri ha, dunque, la finalità di definire dettagliatamente, garantendo il più possibile i docenti coinvolti, quelle che saranno le prossime operazioni di mobilità.

Le OO.SS., infine, sembrano voler porre le basi, sin d'ora, per il futuro CCNI sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie (operazioni queste che si svolgono solitamente durante il periodo estivo), proponendosi di potenziare le tutele previste per i lavoratori padri e le lavoratrici madri, al fine di favorirne il ricongiungimento con i figli. 

Tutto sulla mobilità
  

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza