Lunedì, 30 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

La matematica non va memorizzata secondo l’Ocse

di Lucrezia Di Dio
ipsef

Secondo un focus dell’Ocse-Pisa per apprendere la matematica non è una buona strategia quella della memorizzazione, strategia utile per risolvere operazioni elementari ma non problemi complessi in cui è meglio usare logica con elaborazione e controllo.

Il focus dell’Ocse fa il punto su quali sono le strategie che i quindicenni utilizzano per studiare la matematica scoprendo che il Giappone, con Corea e Italia sono i paesi in cui gli studenti utilizzano di meno ma memorizzazione preferendo il ragionamento.

Quali tecniche di apprendimento?

L’economista dell’Ocse Francesco Avvisati spiega che in Italia la tecnica della memorizzazione viene usata molto poco per l’apprendimento della matematica poichè gli studenti preferiscono elaborare i nuovi concetti mettendoli in pratica con quelli che già conoscono.

Una strategia alternativa alla memorizzazione è quella del controllo che consiste nella riduzione del problema matematico in piccole parti. Entrambe le strategie, comunque, secondo l’Ocse, si rivelano più efficaci della memorizzazioni nella risoluzione dei problemi più complessi aiutando al tempo stesso l’alunno a tenere a bada anche l’ansia da prestazione.

AllegatoDimensione
Ocse_FINAL.pdf1.27 MB
Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza