Mercoledì, 29 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

L'infanzia può ancora confidare in Renzi? Lettera

di redazione
ipsef

Gentile Presidente Renzi, tornando indietro con la memoria ricordo tutte le belle parole che ha detto sulla scuola ed in particolare, in questo momento mi sono ricordata una tra le primissime frasi che ha pronunciato.

Ritorniamo al 2012 e precisamente al dibattito televisivo con l'on. Bersani sulle primarie alla Presidenza del Consiglio. Allora era in atto il bando di concorso del 2012 (ministro Profumo) lei disse che gli insegnanti precari stavano ricevendo una "cianfata" che forse in toscano vuol dire zampata!

Quei precari allora erano quelli delle GaE e quelli del concorso del 1999, comunque inseriti anche in GaE, inoltre ha mosso altre critiche sull'organizzazione dei TFA. Ma è proprio il termine "cianfata" che mi colpisce, più adesso che in quel momento, perché oggi mi porta ad un'attenta riflessione!

Con la Buona Scuola,effettivamente, lei insieme alla sua squadra politica avete dato la possibilità a tutti sia Gae che GM 2012 di passare di ruolo, fare o non fare la domanda in campo nazionale è stata una scelta personale. I docenti dell'infanzia, invece, non hanno avuto questa facoltà, le GaE devono ancora aspettare, l'esperienza ci insegna che i programmi a lunga scadenza non sono andati mai a buon fine, le GM non conoscono la loro sorte!

Presidente, la prego, non posso credere che è proprio lei a voler dare una bella "cianfata" a noi precari dell'infanzia!Con tutto il rispetto

Lucia precaria GaE

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza