formazione docenti

edises

Graduatorie ad esaurimento 2014/17: le anticipazioni sul decreto. Pubblichiamo la bozza. Domande on line dal 10 aprile (da confermare)

ipsef

mnemosine

red - Aggiornato con il testo della Bozza del Decreto alla firma. Pronto il decreto per l'aggiornamento delle Graduatorie ad esaurimento 2014/17. Domande on line tra il 10 aprile e il 9 maggio, ma le date potranno essere confermate solo dopo la pubblicazione. Vi anticipiamo i contenuti. Riconfermate le tabelle di valutazione dei titoli. Possibile cambiare provincia, chi non presenta la domanda verrà depennato. Quali servizi presentare, valutazione salvaprecari, servizio militare, le riserve.

Scarica la bozza del Decreto (Si ricorda che si tratta di una bozza che può essere soggetta a modifiche. Da notizie a noi pervenute risulta qulche ritocco già nella giornata di ieri pomerggio)

Scarica il modello di domanda (si tratta del Fac-Simile del modello di domanda. Domanda che dovrà, comunque, essere presentata online)

Validità delle graduatorie ad esaurimento

Seguici su FaceBook News in tempo reale

Le graduatorie avranno validità per gli a.s. 2014/2015, 2015/2016 e 2016/2017. Saranno utilizzate per il 50% delle assunzioni a tempo indeterminato sui posti annualmente autorizzati. Dalle stesse graduatorie sono altresì conferite le supplenze annuali (fino al 31 agosto) e quelle fino al termine delle attività didattiche (fino al 30 giugno).

Permanenza e/o aggiornamento del punteggio/conferma iscrizione con riserva o scioglimento/trasferimento a pettine in altra provincia

1. Il personale docente ed educativo, inserito a pieno titolo o con riserva, nelle fasce I, II, III e aggiuntiva (di seguito denominata, per fini pratici, “IV”) delle graduatorie ad esaurimento costituite in ogni provincia, può chiedere:

a. la permanenza e/o l'aggiornamento del punteggio con cui è inserito in graduatoria,
b. la conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa.
c. il trasferimento da una ad un’altra provincia nella quale verrà collocato, per ciascuna delle graduatorie di inclusione, anche con riserva, nella corrispondente fascia di appartenenza con il punteggio spettante, eventualmente aggiornato a seguito di contestuale richiesta.
La richiesta di trasferimento da una ad altra provincia comporta, automaticamente, il trasferimento da tutte le graduatorie in cui l’aspirante è iscritto e, conseguentemente, la cancellazione da tutte le graduatorie della provincia di provenienza.

La mancata presentazione della domanda comporta la cancellazione definitiva dalla graduatoria;

Tieniti aggiornato sulle graduatorie ad esaurimento, iscriviti alla nostra pagina FaceBook News in tempo reale

Confermata la fascia aggiuntiva alla III, denominata per fini pratici "IV fascia"

Dal 2012 sono iscritti nella IV fascia i docenti che negli anni 2008/09, 2009/10 e 2010/11 hanno conseguito l'abilitazione dopo aver frequentato

a) i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID) ;
b) il secondo e il terzo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/A e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A;
c) i corsi di laurea in scienze della formazione primaria

Non è previsto nè il passaggio di questi docenti in III fascia, nè l'inserimento di altri docenti in questa fascia.

Assunzioni su posti riservati

Ai fini dell’assunzione sui posti riservati i candidati interessati devono dichiarare di essere iscritti nelle liste del collocamento obbligatorio, di cui all’art. 8 della legge n. 68/99, in quanto disoccupati alla scadenza dei termini per la presentazione della domanda di aggiornamento, salvo che abbiano già reso identica dichiarazione in occasione della presentazione di precedenti istanze di aggiornamento o di nuova iscrizione, fermi restando gli adempimenti previsti dalla specifica normativa in materia citata in premessa. In quest’ultimo caso gli interessati devono pertanto riconfermare soltanto il diritto alla riserva suddetta.

Il punteggio di servizio

Per i docenti di I, II e III fascia saranno valutati titoli e servizi conseguiti successivamente al 1° giugno 2011, ed entro la scadenza del termine di presentazione della domanda, ovvero titoli e servizi già posseduti ma non dichiarati nel precedente aggiornamento.
I servizi svolti successivamente al 1° giugno 2011 debbono essere dichiarati solo se l'aspirante non abbia raggiunto, per l’ anno scolastico 2010/11, il punteggio massimo consentito.

Per i docenti di IV fascia saranno valutati titoli e servizi conseguiti successivamente al 10 luglio 2012 ed entro la data di scadenza del termine di presentazione delle domande, ovvero a quelli già posseduti, ma non presentati entro la suddetta data dell’ 10 luglio 2012. I servizi svolti successivamente a quest’ultima data debbono essere dichiarati solo se l'aspirante non abbia raggiunto, per l’ anno scolastico 2011/12, il punteggio massimo consentito.

Calcola il tuo punteggio di servizio con l'app gratuita di OrizzonteScuola.it

Confermate le tabelle di valutazione dei titoli

1. Per il personale iscritto nella I e nella II fascia delle graduatorie ad esaurimento, la valutazione dei titoli viene effettuata sulla base della tabella approvata con D.M. del 12 febbraio 2002, n. 11, modificata ai sensi dell’art. 1, comma 3, della legge n. 143/ 2004 (allegato 1).
2. Per il personale iscritto nella III e nella IV fascia, la valutazione viene effettuata sulla base della tabella di valutazione, di cui al D.M. n. 27 del 15 marzo 2007, integrata dal D.M. n. 78 del 25 settembre 2007 (allegato 2).

Rideterminazione punteggio

E' possibile cambiare il titolo di accesso, chiedendo la valutazione di uno più favorevole in termini di punteggio, quale il diploma di Didattica della musica, i diplomi accademici biennali di secondo livello che abilitano all’insegnamento di educazione musicale nella scuola secondaria, la laurea in Scienze della formazione primaria, il diploma di Specializzazione all’insegnamento secondario (S.S.I.S.)o il diploma COBASLID.

Analogamente, i candidati che abbiano come titolo di accesso l’ abilitazione conseguita in uno dei paesi dell’Unione Europea, formalmente riconosciuta con Decreto Ministeriale di equipollenza, possono chiedere la rivalutazione del punteggio del suddetto titolo ai sensi del punto A.4 della vigente tabella di valutazione dei titoli di III fascia. A tal fine, gli interessati dovranno possedere i seguenti requisiti:

1) il possesso di un titolo accademico;
2) formazione professionale di durata biennale, acquisita dopo il percorso accademico;
3) composizione teorica e pratica della formazione;
4) frequenza obbligatoria e inconciliabilità del contemporaneo svolgimento del servizio d’insegnamento.
Resta inteso che l’attribuzione del bonus di 30 punti di cui al punto A.4 della tabella di valutazione sopra descritta, comporterà la decurtazione dell’eventuale punteggio a suo tempo attribuito per il servizio di insegnamento svolto contemporaneamente alla frequenza obbligatoria del percorso di formazione, così come previsto dal punto B3 lett. c) della Tabella.

Non è possibile, invece, spostare i punteggi già attribuiti ai sensi della tabella di valutazione relativa alla terza fascia delle graduatorie ad esaurimento, da una graduatoria ad altra.

Servizio Salvaprecari

Il personale docente ed educativo inserito negli elenchi prioritari compilati in base ai DD.MM. n. 82 e n.100 del 2009, n.68 e 80 del 2010 e n. 92 del 2011, ha diritto al riconoscimento della valutazione del servizio, o dell’attività prestata mediante la partecipazione a progetti regionali, per l’intero anno (mod. n.1 – sez. E0).

Al personale docente ed educativo, non inserito negli elenchi prioritari, ma comunque iscritto nelle graduatorie ad esaurimento, ovvero in quelle di circolo o di istituto, che abbia svolto le attività progettuali finanziate dalle regioni, spetta il punteggio relativo alla durata del progetto.

E’ altresì valutabile come servizio di insegnamento, ai sensi dell’art. 5 comma 4bis della legge 8 novembre 2013 n. 128, la partecipazione ai progetti promossi dalle Regioni previa specifica convenzione con il MIUR, della durata minima di 3 mesi, fino ad un massimo di 8, a partire dall’anno scolastico 2012/2013.

Servizio militare

Il decreto conferma le disposizioni già presenti nei precedenti provvedimenti " Il servizio militare di leva ed i servizi sostitutivi assimilati per legge sono valutati solo se prestati in costanza di nomina."

Scioglimento riserve e inserimento titoli di specializzazione

Con successivo provvedimento verranno dettate disposizioni sulle tempistiche relative allo scioglimento delle riserve e all’ inserimento dei titoli di specializzazione per coloro che conseguono i relativi titoli dopo la data di scadenza dei termini ed in tempo utile per le assunzioni relative agli anni scolastici 2014/15, 2015/16 e 2016/17.


In evidenza