Giovedì, 26 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

FUN 2015/2016: iniziativa politica dell'ANP per tutelare incremento previsto dalla L. 107/15

di redazione
ipsef

L'Associazione Nazionale Presidi (ANP) ha intrapreso un'iniziativa politica riguardo all'incremento del FUN 2015/16 previsto dalla legge n. 107/2015. 

L'articolo 1 comma 86 della legge di Riforma prevede:

In ragione delle competenze attribuite ai dirigenti scolastici, a decorrere dall'anno scolastico 2015/2016 il Fondo unico nazionale per la retribuzione della posizione, fissa e variabile, e della
retribuzione di risultato dei medesimi dirigenti e' incrementato in misura pari a euro 12 milioni per l'anno 2015 e a euro 35 milioni annui a decorrere dall'anno 2016, al lordo degli oneri a carico dello
Stato. Il Fondo e' altresi' incrementato di ulteriori 46 milioni di euro per l'anno 2016 e di 14 milioni di euro per l'anno 2017 da corrispondere a titolo di retribuzione di risultato una tantum.

Il detto comma, dunque, prevede un incremento di 12 milioni di euro per il 2015 e di 35 milioni a partire dal 2016; a ciò si aggiunge un incremento da corrispondere una tantum, in base ai risultati conseguiti, di 46 milioni di euro per il 2016 e di 14 milioni di euro per il 2017.

La legge 107, dunque, ha previsto un incremento strutturale (escluso quello una tantum) del FUN, al fine di aumentare la retribuzione della posizione, sia fissa che variabile, e la retribuzione legata ai risultati.

L'incremento suddetto sembra essere determinato dall'aumento di competenze e responsabilità che la "Buona Scuola" attribuisce ai dirigenti scolastici.

Considerato che ad oggi si è ancora in fase di trattativa, l'ANP si propone di far rispettare pienamente quanto previsto dalla legge 107 ed evitare che l'incremento subisca una riduzione, tramite una forte iniziativa politica. 

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza