Visualizza versione mobile

Domenica, 24 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Esami di Stato secondaria II grado: criteri di nomina commissari interni

di redazione
ipsef

Immagine Esami di Stato II grado 2015/16

I Consigli di Classe possono procedere alla designazione dei Commissari interni per gli Esami di Stato nella scuola secondaria di II grado?

Sì, anche se per alcuni indirizzi sarebbe consigliabile attendere la circolare, che indicherà anche la timeline delle scadenze. Nel caso, sarà necessario convocare nuovamente il consiglio. 

Posto che è ormai assodato che anche per l'a.s. 2015/16 la commissione degli Esami di Stato per la scuola secondaria di II grado sarà mista, i Consigli di Classe provvedono alla designazione dei commissari interni, il cui numero deve essere pari a quello degli esterni.

I Commissari interni devono essere designati tra i titolari dell'insegnamento delle materie non affidate a commissari esterni (pertanto possono essere designati anche i docenti a tempo determinato, che nel caso avranno il prolungamento del contratto per la durata degli esami).

Possono essere designati commissari interni anche i docenti di sostegno, in possesso della specifica abilitazione, che, prima di svolgere l'attività di sostegno, siano stati in una delle condizioni indicate dall'art. 5 del D.M. 17
gennaio 2007, n. 6, i docenti tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all'art. 5 della legge 3 maggio 1999 n. 124, nonché gli insegnanti di arte applicata ed i docenti con rapporto di lavoro a tempo parziale di cui all'art. 14 del D.M. 17 gennaio 2007, n. 6;

E' assicurata, comunque, la designazione del docente della disciplina oggetto della prova scritta nei casi in cui tale materia non sia assegnata al commissario esterno (cfr. art.3 DM n.95 dell'8.2.2013);

E' assicurata, per le classi degli alunni che sostengono l'esame ESABAC, la presenza del docente di storia, qualora la materia non risulti assegnata a commissari esterni;

Le materie affidate ai commissari interni devono essere scelte in modo da assicurare una equilibrata presenza delle materie stesse e, in particolare, una equa e ponderata ripartizione delle materie oggetto di studio dell'ultimo anno tra la componente interna e quella esterna, tenendo presente l'esigenza di favorire, per quanto possibile, l'accertamento della conoscenza delle lingue straniere.

E' opportuno precisare che nella terza prova scritta possono essere coinvolte, entro il limite numerico determinato nell'art. 3, comma 2, del D.M. 20 novembre 2000, n.429, e con l'osservanza delle regole concernenti l'uso delle lingue straniere negli indirizzi linguistici, tutte le discipline comprese nel piano degli studi dell'ultimo anno di corso, purché sia presente in commissione, sia tra i commissari esterni sia tra i commissari interni, personale docente fornito di titolo ai sensi della vigente normativa (abilitazione o, in mancanza, laurea). Parimenti, occorre precisare che i commissari sia interni che esterni, allo scopo di favorire il coinvolgimento nel colloquio del maggior numero possibile delle discipline comprese nel piano degli studi dell'ultimo anno di corso, conducono l'esame in tutte le materie per le quali hanno titolo secondo la normativa vigente (abilitazione o, in mancanza, laurea);

Il docente designato dal Consiglio di Classe può rifiutare l'incarico?

La designazione del commissario interno avviene sulla base di precisi criteri che devono essere esplicitati nel verbale, e di conseguenza anche l'eventuale rifiuto deve essere motivato.

La normativa parla di possibilità di nomina a commissari interni, oltre che per l'insegnante di sostegno, il docente tecnico pratico e l'insegnante a tempo indeterminato con contratto part time. 

I docenti che usufruiscono delle agevolazioni di cui all'art. 33 della legge n. 104 del 5 febbraio 1992 hanno invece facoltà di accettare o meno la designazione. Nell'ipotesi che venga esercitata tale facoltà da parte di docenti titolari di materie oggetto della prima o della seconda prova scritta, il dirigente scolastico designa docenti di uguale insegnamento tra docenti appartenenti allo stesso istituto.

Maturità 2016, Giannini annuncia in un video le materie della seconda prova scritta: Greco al Liceo Classico, Matematica allo Scientifico

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza