Mercoledì, 29 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Dopo il Premio Miglior docente, il Premio Miglior Politico dell'anno. Lettera

di redazione
ipsef

L’Italia istituirà un Premio nazionale dei politici. Lo annunciano tutti coloro che pensano che la "missione " del politico debba essere rivista e rimodulata . Non pochi , oggi, sono veramente stanchi.... ma stanchi davvero ..... di come vengono trattati gli italiani onesti.

“I politici hanno un ruolo determinante. Il loro compito è la missione più speciale: quella di legiferare e contribuire allo sviluppo economico e sociale delle nuove generazioni (....tutte le generazioni non solo quelle appartenenti allo loro sfera familiare e clientelare...) per costruire una società migliore”.

Istituire in Italia, per la prima volta, primi tra i paesi europei, il Premio nazionale sul miglior politico costituirà una innovazione vista la necessità di una loro formazione continua, che è un diritto più che un dovere di tutti coloro che entrano in politica e che hanno nelle loro mani grande responsabilità per una società che deve essere accompagnata nel processo di crescita non solo culturale, ma soprattutto interiore di quelli che diventeranno i cittadini di domani.

Il Premio italiano, potrà poi diventare anche internazionale, con lo scopo principale di accendere i riflettori sulla figura del politico e sul suo ruolo strategico nella società contemporanea. Le candidature per il Premio nazionale saranno aperte in primavera. I politici non potranno candidarsi da soli ma dovranno essere candidati dagli stessi cittadini. Chiunque potrà proporre un nome, un membro della comunità politica nazionale e/o locale. Una commissione indipendente di esperti di alto livello, costituita da semplici cittadini, sceglierà i 5 vincitori, che riceveranno un premio (ancora da stabilire ma certamente non in denaro, visto che già ne hanno visto anche fin troppo ) da utilizzare esclusivamente per realizzare progetti con ampio valore sociale. Si tratta, infatti, di un premio al politico, ma nell'ottica della valorizzazione del Iavoro in squadra con gli altri politici e della capacità di innovare la propria comunità civile. I 5 politici parteciperanno al Global Politic Prize 2017 a cui si potrà comunque accedere anche senza aver preso parte all’edizione nazionale.‬

L'Italia, attraverso una apposita delegazione, partecipera' attivamente, ai dibattiti del "Global Politic Forum" (sede ancora da stabilire) incentrato sul futuro della politica nel corso del quale verra' consegnato il Global Politic Prize. L'Italia entrerà così a far parte anche dell'Alliance for politic , gruppo di lavoro internazionale che produrrà entro un anno un documento con proposte per la valorizzazione del ruolo del politico nel mondo.‬

Concludo congratulandomi veramente e sentitamente con tutti quei politici, migliaia, che in tutto il mondo aderiranno a questa edizione del Global Politic Prize. Anche i nostri candidati italiani avranno modo di confrontarsi a livello internazionale. Ma soprattutto il pensiero va a tutta la comunità dei politici italiani che dal prossimo anno avranno anche questa occasione per dimostrare il loro attaccamento, la loro dedizione quotidiana ai veri valori della nostra stessa esistenza e quindi allo sviluppo di una società migliore.

N.B.
Il premio viene copiato da una idea del nostro Miur che ha già messo in cantiere lo stesso premio per i docenti italiani . Ma mentre per i docenti italiani il premio risulta essere veramente inutile e non degno di alcuna considerazione visto che i docenti di oggi (veri e unici missionari in una società in declino) dovrebbero essere già ampiamente premiati e gratificati.... lo stesso non si può dire per i politici attuali...... che continuano a far finta di non vedere e di non sentire le mille sollecitazioni che vengono dai cittadini che costituiscono il tessuto della nostra società...... Ai posteri.....

Enrico Zimmauro

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza