Visualizza versione mobile

Mercoledì, 31 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Docente di sostegno nel vincolo quinquennale: potrà partecipare alla mobilità provinciale e interprovinciale, ma solo sul sostegno

di redazione
ipsef

consulenza

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Trasferimento su una COE: non è necessario inserire nelle preferenze la scuola di completamento

Ernesto – Sono un docente in ruolo da circa dieci anni nella scuola Secondaria ed in procinto di chiedere il trasferimento provinciale.  Vorrei sapere se in caso di non disponibilità di cattedre orario interne potessi comunque essere trasferito su una cattedra oraria esterna pur NON avendo inserito nelle preferenze della domanda le sedi delle eventuali scuole di completamento disponibili. Ringrazio anticipatamente

Mobilità 2016/17 e tutela dei docenti soprannumerari: è prevista anche nell’ipotesi di CCNI 2016/17

Luca – Sono un docente immesso in ruolo nell’a.s. 2014/2015. Secondo l’ipotesi di contratto di mobilità dovrei poter fare domanda con le vecchie regole. Però il mio dubbio è in merito alla possibilità di risultare perdente posto nella mia attuale scuola di titolarità. In quel caso cosa prevede l’ipotesi di contratto? Che io possa comunque fare domanda con le vecchie regole oppure vada a finire negli albi territoriali con chiamata diretta del dirigente? Grazie

Docente soprannumerario e trasferimento interprovinciale: è mobilità volontaria, perde diritto al rientro e punteggio di continuità

Pasquale – Chiedo se un docente di scuola Secondaria di II grado trasferito d’ ufficio nello stesso comune lo scorso anno in quanto soprannumerario, potrà presentare ,in occasione della prossima mobilità, una doppia domanda : la prima per ottenere esclusivamente il rientro nella precedente scuola di titolarità secondo precedenza, la seconda per ottenere trasferimento interprovinciale. In questo caso, se vi dovesse essere disponibilità nella sede di precedente titolarità (domanda soddisfatta) potrebbe concorrere ugualmente per il trasferimento interprovinciale ? Cordiali saluti

Ipotesi CCNI 2016/17 ed errore nella Tabella valutazione titoli: il concorso ordinario vale sempre 12 punti

Sabrina – Leggo gli allegati relativi ai titoli nella nuova legge sulla mobilità pubblicata su O.S. e trovo che nella Tabella A per il trasferimento a domanda o d’ufficio, Titoli generali, si dichiara che il punteggio massimo assegnato per i titoli è 10, cumulando tutte le lettere della tabella. Lo scorso anno, invece, il cumulo delle lettere escludeva quelle relative al concorso – 12 punti – e ai diplomi di specializzazione – 5 punti. Ora, avendo superato il concorso del 2012, mi ritrovo da un anno all’altro con un arretramento nel punteggio e dunque nella graduatoria interna, invece che con un miglioramento dato da un anno in più di anzianità di servizio?!

Docente di sostegno nel vincolo quinquennale: potrà partecipare alla mobilità provinciale e interprovinciale, ma solo sul sostegno

Maria Rosaria – Sono una docente di sostegno nella cl. AD00, di ruolo dall’a.s.2014-2015, vorrei sapere se posso partecipare alla mobilità provinciale chiedendo il passaggio su posto comune (passaggio di cattedra nella scuola media per inglese o francese). Vorrei sapere, inoltre, se posso partecipare anche alla fase interprovinciale chiedendo il passaggio di cattedra su posto comune sempre nel medesimo ordine di scuola. Cordiali saluti

FASE B trasferimento interprovinciale e numero di ambiti da inserire

Docente – Buongiorno, sono un’insegnante di scuola primaria, assunta in ruolo nel 2011,vorrei fare domanda di trasferimento interprovinciale ma in un solo ambito per scegliere la scuole dello stesso, per evitare di essere assegnata in un altro ambito senza avere una scuola di titolarità, posso scegliere un solo ambito cosi se non vengo trasferita rimango nella mia scuola di titolarità? Grazie Cordiali saluti.

La mobilità professionale non può essere richiesta dal neo immesso in ruolo

Alessandro – Salve, avrei bisogno della vostra preziosa consulenza per il seguente quesito che non ho trovato nella vostra rubrica: Ho vinto il concorso 2012 nell’ambito disciplinare 1 (che unifica le classi A025 e A028) e sono entrato in ruolo a settembre 2015 in fase 0 ottenendo il posto sulla A028 (cioè sul I grado). Desidero sapere se ai fini della mobilità posso tentare il trasferimento solo su posti A028 o richiedere anche posti A025 (II grado), dato che le classi afferiscono a un unico ambito disciplinare. Attendo e ringrazio per la vostra cortese risposta. Grazie.

Assunta da fase 0 e richiesta di trasferimento interprovinciale

Graziella – Sono una docente assunta nella fase 0 in una Provincia diversa da quella di residenza. Ho intenzione di chiedere trasferimento nella Provincia di residenza pertanto rientrare nella  fase D del piano di mobilità fase interprovinciale su ambiti nazionali. Cosa significa? Cosa accade se la mia richiesta di trasferimento non viene accolta? Ex. Se specifico 3 province e in nessuna di queste c’e’ possibilità di rientro, cosa accade? Ritorno alla provincia dove ero stata assunta? Su ambito o su scuola? oppure viene scelta una delle province su ambiti nazionali? Inoltre posso fare la domanda per l’assegnazione della sede definitiva nella Provincia di assunzioni e anche la domanda di trasferimento su altra provincia?

Assunta da Concorso che richiede trasferimento interprovinciale. Si colloca in ultima fase

Maria  – sono una docente immessa in ruolo nella fase B (A050) dalla graduatoria di merito del concorso 2012. Pur avendo fatto il concorso in Sicilia, svolgo l’anno di prova in provincia di Bergamo. Mi chiedo a quale fase di mobilità potrò partecipare e con quali reali possibilità di avvicinamento a casa, considerato anche il fatto che ho due figli, di cui uno di 17 mesi. Grazie 

 

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza