Mercoledì, 29 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Diplomati magistrali immessi in ruolo e poi licenziati per far posto a colleghi con più punti. Atteso il parere della Plenaria

di admin
ipsef

I ricorsi dei docenti in possesso di diploma magistrale vanno avanti, con vicende alterne. Alcuni giudici stabiliscono l'ingresso nelle Graduatorie ad esaurimento, altri si esprimono negativamente. Ma anche dopo aver ottenuto l'inserimento in GaE il ruolo potrebbe non essere immediatamente garantito, se non addirittura revocato, come accaduto a Nuoro.

L'ufficio Scolastico di Nuoro ha infatti revocato l'immissione in ruolo di una docente, destinataria di sentenza favorevole all'inserimento in Graduatoria ad esaurimento, che aveva fruttato alla stessa il contratto a tempo indeterminato da circa un mese.

Nel decreto dell'Ufficio Scolastico si legge infatti il riferimento alla nota prot. 5237 del 24/02/2016 con la quale il Direttore Generale per gli Ordinamenti Scolastici in qualità di Commissario ad Acta nella quale esplicitamente si afferma che gli Uffici “avranno cura
di verificare la conformità degli atti eventualmente già assunti in fase di esecuzione delle pronunce giudiziali portate a conoscenza dai soggetti beneficiari, onde ovviamente impedire la pretermissione di aspiranti meglio collocati in ciascuna graduatoria in favore di altri con punteggio inferiore” e ancora “altresì, avranno cura di prestare la medesima ottemperanza a tutte la eventuali altre pronunce rese in Fase cautelare che dispongano l’inserimento a pieno titolo dei richiedenti in GAE, sia provenienti dal nominato G.A. e dal G.O., nel rispetto sempre delle posizioni e del punteggio vantati da tutti i docenti ancora presenti nelle stesse”

pertanto, se ad ottenere l'inserimento in Graduatoria ad esaurimento è un docente con punteggio superiore a quello di coloro che hanno già avuto sia sentenza favorevole che immissione in ruolo, tali atti vengono annullati. A contare infatti è il punteggio, e - manco a dirlo - i posti avanzati dal piano di immissioni in ruolo, che sono limitati e non possono essere aumentati in questa fase.

Naturalmente anche il collega assunto in questa fase perchè con punteggio più favorevole rispetto al primo, non può certo dormire sonni tranquilli, dal momento che la stessa sorte potrebbe toccargli se altro collega con punteggio superiore al suo accampa il diritto al ruolo.

Insomma, una vicenda che non trova ancora fine e che vede quasi schierati gli uni contro gli altri i docenti.

Intanto è attesa la pronuncia dell'Adunanza Plenaria della questione dell'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento per i possessori di diploma magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001/2002.

La VI sezione del Consiglio Di Stato, con ordinanza del 28 dicembre 2015, ha rimesso all'Adunanza Plenaria la questione della legittimità o meno delle disposizioni ministeriali attraverso cui – in sede di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento – non è stato consentito l'inserimento dei docenti in possesso di diploma magistrale.

Diplomati magistrale, Consiglio di Stato mette in discussione orientamento favorevole per inserimento in Graduatoria

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza