Visualizza versione mobile

Giovedì, 25 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Copiare a scuola, è una colpa grave o un peccato veniale? Cosa ne pensi?

di admin
ipsef

A discutenre domani su "Rai 5", Maurizio Ferraris, insieme a Luigi Alfieri e Marcello Dei.

Secondo Dei, non ci possono essere assoluzioni. La pratica del copiare va in una direzione di pratiche corruttive, in armonia con le raccomandazioni, l'ideologia, la furbizia e la scarsa fiducia negli altri.

Di differente avviso Luigi Alfieri, secondo il quale copiare non sarà un atto eroico, ma uno studente che denuncia chi copia o rifiuta di aiutare un compagno in difficoltà viola un principio ben più importante del rispetto dell'autorità o del merito. Viola il principio della fraternità.

Per Alfieri la scuola non deve premiare meriti e punire demeriti: quel tipo di scuola competitiva e meritocratica è una scuola fallita.

Cosa ne pensi?

Copiare a scuola, è una colpa grave o un peccato veniale? Cosa ne pensi?

Pubblicato da Orizzonte Scuola su Lunedì 25 gennaio 2016

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza