Visualizza versione mobile

Mercoledì, 31 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Concorso scuola docenti, prova scritta: cosa portare il giorno dell'esame, quali operazioni dovrà svolgere il candidato

di redazione
ipsef

 Concorso scuola docenti, forse si parte giorno 28 di aprile con le prove scritte. Cosa farà il candidato il giorno dell'esame?

A darcene notizia l'informativa di un USR che anticipa le operazioni che i candidati dovranno svolgere il giorno della prova.

Innanzitutto, sarà riconosciuto il candidato, quindi portare la documentazione personale. Il riconoscimento avverrà attraverso un registro elettronico, cui avrà accesso il responsabile tecnico dell'aula informatica presso la scuola sede d'esame.

Al candidato, quindi sarà fatto scegliere e firmare un codice di controllo che gli verrà consegnanto e dovrà firmare il proprio modulo anagrafico.

Inoltre, al candidato sarà consegnata una busta internografata, nella quale i tecnici d'aula consiglieranno di conservare i due moduli sopracitati senza, però, sigillare la busta.

Dopo che il candidato sarà fatto accomodare, avrà inizio la prova.

Cinque minuti prima dell'orario di inizio viene reso disponibile, sul portale, il Codice di Sblocco che consentirà ai candidati di avviare la prova.

Ci saranno, inoltre, candidati che avranno diritto all'extra time, che dovrà essere preventivamente comunicato dal candidato e controllato dai tecnici di aula.

Al termine di ogni prova scritta, sarà il responabile d'aula che sbloccherà le postazioni per l'inserimento del codice di controllo da parte del candidato.

Sarà cura, infine, del responsabile d'aula, il download e l'invio della prova sostenuta.

Consigliamo ai candidati di portare con sè, inoltre, la ricevuta dell'avvenuto pagamento dei 10 euro di tassa previsti per la partecipazione al concorso.

Tutto sul concorso a cattedra

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza