Visualizza versione mobile

Mercoledì, 24 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Concorso scuola docenti 2016. Infanzia con preselettiva e tempi più lunghi, scorrimento graduatorie attuali, progetto 0-6. Ipotesi Miur

di Lalla
ipsef

Il bando del concorso scuola per le nuove graduatorie di merito da cui assumere a partire da settembre 2016 sarà pubblicato nelle prossime settimane, ma rimane ancora da sciogliere il nodo della scuola dell'infanzia, complesso e ingarbugliato.

Il problema nasce dal fatto che la scuola dell'infanzia è stata esclusa dalla fase del cosiddetto potenziamento delle assunzioni 2015. Pertanto, con 0 posti per la fase B e altrettanti per la fase C, molti docenti di scuola dell'infanzia sono ancora da assumere. Di questi, circa 2.000 sono inseriti nelle graduatorie di merito del concorso a cattedra del 2012, il cosiddetto concorso Profumo. Graduatorie che per le altre classi di concorso sono state completamente svuotate appunto attraverso l'operazione organico di potenziamento, ma che per infanzia risultano ancora costituite in alcune regioni, tra queste la Sicilia, con 1.000 docenti ancora da assumere. I calcoli sui residuali delle GM sono stati elaborati Movimento Nazionale Docenti Scuola dell'Infanzia, uno dei gruppi più attivi per il riconoscimento del diritto all'assunzione.

Un bel problema, dal momento che si profila all'orizzonte una disparità di trattamento nei confronti dei colleghi di altre classi di concorso (in alcuni casi assunti per l'a.s. 2015/16 in scuole in cui la loro disciplina non è neanche contemplata nell'organico).

Se infatti l'assunzione dei colleghi presenti nelle GaE è comunqe tutelata dalla legge 107/2015 (30.000 insegnanti ancora in Graduatoria ad esaurimento: la loro assunzione è tutelata dalla legge 107 ) , diversa la situazione per le Graduatorie di merito del concorso 2012. Secondo la normativa infatti esse decadrebbero in seguito alla pubblicazione della graduatoria di merito del nuovo concorso, e su questo punto il Miur era già stato esplicito nelle FAQ pubblicate in estate, in occasione della domanda di partecipazione al piano straordinario di assunzioni " l'a.s. 2015/2016 è l'ultimo anno di vigenza delle graduatorie del concorso 2012 e la Legge n. 107 del 13 luglio 2015 prevede l'indizione del nuovo concorso entro il 1 dicembre 2015."

Anche se "ultimo anno di vigenza" si potrebbe discutere anche nei tribunali, dal momento che alcune delle graduatorie residuali (Lazio e Sicilia) sono state pubblicate con un anno di ritardo.

E allora ecco cosa emerge in merito.

La Sen. Puglisi affida a La Stampa la replica alla rivendicazione del diritto all'assunzione già dal 2015, affermando che la scelta è stata quella di utilizzare le risorse esistenti per la scuola dell'obbligo. "Se l'economia andrà meglio e se partirà la ripresa potenzieremo anche la scuola dell'infanzia".

Intanto però a qualcosa il Ministero deve pur pensare. E sempre sullo stesso quotidiano leggiamo che poichè i candidati attesi per l'infanzia potrebbero essere 60mila, si sta pensando di "inserire in ruolo gli insegnanti necessari già dal prossimo anno scolastico oppure a far partire il concorso per l'infanzia contemporaneamente a quello per le altre classi di concorso ma prevedendo solo per infanzia una prova preselettiva. Nel frattempo si potrebbero far scorrere le graduatorie esistenti".

E ancora, c'è in cantiere il progetto 0-6. La Sen. Puglisi chiede che anche le Regioni facciano la loro parte, soprattutto al sud, in cui si continua ad investire troppo poco rispetto ai fondi stanziati.

Tutto sul concorso a cattedra 2016 - Tieniti aggiornato direttamente dal cellulare con il nostro canale gratuito Telegram

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza