ads

ads
Cosa è stato il concorso docenti in Calabria: dai compiti "spariti", alle graduatorie direttivamente definitive, ai 59 commissari che hanno rinunciato all'incarico. Ma anche tanto impegno di commissari e funzionari USR

Lalla - L'USR Calabria pubblica adesso, a prove concluse per molte classi di concorso, le commissioni riformulate con le sostituzioni di membri dimissionari. Ne approfittiamo per ripercorrere le tappe di un concorso difficile, costellato di problemi, alcuni dei quali ancora irrisolti.

Parlamento blinda graduatorie. Stop a nuovi ingressi ma accolti OdG e raccomandazioni. In ruolo solo da concorsi? Parola al Governo alle prese con riforma formazione e reclutamento

red - Il Parlamento non ha accolto, durante la trattazione del Decreto istruzione alla Camera, gli emendamenti che puntavano ad una riapertura delle graduatorie per l'ingresso degli abilitati tramite TFA, PAS, idonei dell'ultimo concorso e SFP, ma raccomandazioni e OdG preannunciano novità. Soddisfazione dei socialisti italiani, ANIEF: "tocca al Governo, in assenza di un nuovo sistema di reclutamento, di dare attuazione alle raccomandazioni". L'attenta analisi del Gruppo Nazionale Difesa Diritti Tfa Ordinario.

Concorso docenti alla ribalta della cronaca. In Calabria commissari sbagliano valutazione compito, in Lazio riammessi gli esclusi "per sbaglio", USR chiama per il ruolo docente defunta

red - Oggi concorso 2012 e immissioni ruolo da graduatorie del 1999 sono balzate agli onori della cronaca per due tristi vicende. La prima getta una nube ancora più densa sulle procedure con cui si è svolto il concorso 2012, l'altra pone ancora una volta l'accento sulle graduatorie del precedente concorso, mantenute in vigore per 13 anni e ancora esistenti per alcune classi di concorso.

Concorso a cattedra: sentenza TAR Trento. La soglia 35/50 per la prova preselettiva è illegittima

Anief - Accolto con sentenza n. 336/13 il ricorso patrocinato dall'avv. Denis Rosa dell'Anief. Annullato il bando della provincia autonoma laddove riportava il criterio della sufficienza qualificata (35/50) piuttosto che della sufficienza semplice (30/50) per il superamento della prova preselettiva sul modello adottato dal MIUR a livello nazionale.

rss facebook twitter google+
ads
ads
ads ads


In evidenza