Martedì, 24 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Computi e riscatti. Novità dall'INPS sui pagamenti

di redazione
ipsef

L'INPS comunica, con il messaggio n. 7646 del 29/12/2015. che, nell’ambito della linea di attività relativa alle pratiche di riscatto, sono state introdotte alcune novità, concernenti sia le modalità di pagamento in unica soluzione, sia la fase eventuale di esonero dal versamento delle rate, nei casi di pagamento dilazionato.
E’ stato previsto l’utilizzo del preavviso di riscossione per il pagamento in unica soluzione dell’onere scaturito da un provvedimento di riscatto/computo (in quest’ultimo caso, per la sola parte del computo con riscatto oneroso ex art.14 DPR.1092/73)  ai fini pensionistici.
Attraverso l’integrazione con l’apposito servizio dell’area entrate, sarà infatti generata una chiave di pagamento che verrà indicata nelle Avvertenze del provvedimento (in neretto nel campo A  Pagamento in unica soluzione).

Pagamenti in unica soluzione dell’onere di riscatto - Versamenti effettuati prima dell’introduzione del preavviso di riscossione. 
Per i provvedimenti emanati fino alla messa in esercizio del preavviso di riscossione, è stata sviluppata una funzione che, all’apertura di qualunque adempimento nella fase degli esiti,  proporrà all’operatore la visualizzazione di tutti i versamenti in unica soluzione presenti a sistema effettuati dall’iscritto.
Ove l’operatore ritenga che tra i versamenti proposti ce ne sia uno di interesse, potrà procedere con la consueta chiusura della pratica, determinandosi, in tal modo, il riconoscimento del relativo periodo  sulla posizione assicurativa di quell’iscritto.
 
Interruzione pagamento riscatti
È stata prevista, per gli iscritti alle Casse della Gestione Pubblica, l’acquisizione e la gestione telematizzata delle richieste di esonero dal pagamento delle rate non scadute di piani di ammortamento relativi a riscatti a fini pensionistici.
Attraverso l’attivazione di apposita domanda on line  - da effettuarsi mediante PIN dispositivo sull’area riservata iscritti – l’utente potrà dichiarare la volontà di interrompere il pagamento delle rate di un piano di ammortamento precedentemente accettato ai fini del riconoscimento di un determinato periodo di riscatto.
Detta domanda di interruzione - che comporterà il riconoscimento in posizione assicurativa in via proporzionale del solo periodo che è stato pagato rispetto a quanto complessivamente dovuto - potrà, in casi eccezionali, essere ricevuta anche in forma cartacea.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza