Visualizza versione mobile

Domenica, 28 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Come assegnare il bonus merito. Sindacati convocati il 24 febbraio, le richieste, la proposta Diesse Disal

di redazione
ipsef

Il Miur ha convocato i sindacati per un informativa sulle tematiche relative alla ripartizione delle risorse del fondo per la valorizzazione del merito, (art. 1 c. 126 della l. 107/2015), e per il funzionamento del comitato di valutazione.

L'incontro è previsto per mercoledì 24 febbraio alle ore 10.

L'incontro è stato disposto dopo la pubblicazione, da parte dell'USR Veneto, di una nota con la quale forniva delle indicazioni ai componenti esterni dei Comitati di Valutazione circa le modalità di assegnazione del bonus per il merito previsto dai commi 126 e seguenti della legge 107/2015.

I sindacati  erano intervenuti con un comunicato unitario in cui mettevano in luce la gravità di un atto assunto fuori da ogni preventivo confronto né informativa con le organizzazioni sindacali, da esse giudicato in conflitto con le posizioni da queste espresse su materie riconducibili alle loro prerogative.

L'USR del Veneto ha poi ritirato la nota e il Miur ha convocato i sindacati.

Dal fronte sindacale sappiamo che la FLC CGIL chiederà, "stante la stessa disposizione della legge 107 circa la natura di salario accessorio del Bonus di 200 milioni di euro, la piena titolarità della contrattazione di scuola per l'individuazione dei criteri per l'attribuzione dei compensi al personale docente"

La UIL Scuola, oltre a confermare il proprio giudizio negativo su come sta affrontando una materia così delicata, rivendicherà procedure tali da garantire l'autonomia scolastica e la dignità professionale dei docenti che ha bisogno di regole certe che con le proprie contraddizioni la legge 107,  non garantisce.

La Cisl Scuola riproporrà in tale sede la richiesta di veder riconosciuta e valorizzata la titolarità della contrattazione nel disciplinare risorse economiche individuate dalla stessa legge 107 come salario accessorio.

Nel frattempo Diesse e DiSAL propongono una serie di indicatori per Qualità dell'insegnamento, reputazione del docente

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza