Venerdì, 01 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Bullismo a scuola. Perseguitata per nove mesi da centinaia di compagni, perché "porta jella"

di redazione
ipsef

Una ragazzina di 12 anni, che frequenta una scuola media di Nuoro, è stata perseguitata per nove mesi da centinaia di studenti dai 12 ai 15 anni, provenienti dalle quattro scuole medie della città, con insulti e maldicenze di ogni genere: "porti jella", le dicevano. 

La persecuzione è iniziata a metà dello scorso anno scolastico, innescata da alcune compagne di scuola della prima media - forse ingelosite per la bellezza della ragazza che ha un fisico da modella - che la definivano "una poco di buono".Nei mesi successivi si è propagata la diceria che la ragazzina fosse una "porta jella", con ingiurie e gesti scaramantici al suo passaggio. 

Alla fine si è confidata con i genitori, che hanno reagito consegnando la lista dei bulli con nomi e cognomi sia alla Questura di Nuoro che ai dirigenti scolastici delle scuole medie coinvolte.

La notizia è stata confermata dal questore aggiunto e coordinatore dell'Osservatorio territoriale anti-bullismo. 

La Polizia di Stato ha messo a disposizione un numero gratuito, il 43002, al quale vittime e testimoni di prepotenze possono inviare un sms per chiedere aiuto. 

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza