Lunedì, 27 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Benedizioni religiose a scuola. Sono un rito religioso, non solo una tradizione religiosa

di redazione
ipsef

Il presidente del Tar dell’Emilia-Romagna, Giuseppe Di Nunzio, ha avuto un colloquio con l’arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi, dopo che  Tribunale amministrativo ha annullato qualche settimana fa la delibera con cui un consiglio di istituto a Bologna aveva autorizzato le benedizioni a scuola. Lo riporta l'ANSA.

Per il presidente la decisione è giustificata dal fatto che c‘è una differenza tra rito religioso e tradizione cristiana. 

Di Nunzio lo ha detto a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario del Tar emiliano-romagnolo.

 “Ho avuto occasione di avere un simpatico colloquio conl’arcivescovo di Bologna – ha spiegato – Il colloquio era determinato da ben altre ragioni istituzionali, e così abbiamo discusso un po’ di teologia: la differenza tra tradizione cristiana e rito cristiano”. Per il presidente “il cuore della sentenza è nel senso che la benedizione pasquale è un rito religioso, non è solo una tradizione religiosa, come può essere il crocifisso o il presepe”.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza