Visualizza versione mobile

Mercoledì, 24 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Ancora poche le iscrizioni nei tecnici e professionali, ma sono le scuole che danno più lavoro

di redazione
ipsef

Nel 2015, le imprese non sono riuscite a trovare sul mercato circa 60mila profili tecnici da assumere.
 
A un anno dal titolo il 44% dei diplomati tecnici lavora, con punte del 48,7% tra i geometri e del 46,6% tra i periti industriali. Le iscrizioni  agli istituti tecnici e professionali restano però fermi intorno al 32% sul totali delle scuole superiori (si pensi che nel 1990 erano il 46% delle iscrizioni complessive).

Invece questi diplomi danno lavoro : il 20% dei contratti offerti a chi si diploma negli istituti tecnici è di natura stabile, con al top, al 26,4%, i periti industriali.

Tra istituti tecnici e imprese un legame già c’è nei territori; Confindustria ha radunato nel Club dei 15 ( dal numero delle province fondatrici, che sono Biella, Novara, Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Varese, Belluno, Treviso, Vicenza, Pordenone, Modena, Reggio Emilia, Prato, Ancona,successivamente aggiunte Mantova e Monza Brianza), i migliori istituti che collaborano da anni con le aziende soprattutto al Centro Nord. 

Anche in Umbria, Puglia, Campania e Calabria esistono realtà di eccellenza che formano periti esperti.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza