Venerdì, 01 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Alternanza scuola-lavoro: Protocollo d'Intesa MIUR - Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia

di redazione
ipsef

Il 22 febbraio 2016 il MIUR ha firmato un  Protocollo d'Intesa con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia. 

Il MIUR e la Soprintendenza Pompei, ciascuno secondo le proprie competenze e responsabilità si propongono, tramite il detto Protocollo, di  promuovere la collaborazione, il raccordo ed il confronto tra il sistema educativo di istruzione e formazione e il sistema delle imprese, al fine di:

• favorire lo sviluppo delle competenze degli studenti nel settore di riferimento;
• coniugare le finalità educative del sistema di istruzione e formazione in raccordo con le esigenze del mondo produttivo del settore, nella prospettiva di una maggiore integrazione tra
Scuola e lavoro.

Gli impegni assunti dalle parti tramite il Protocollo sono i seguenti:

1. definire iniziative e attività, anche a livello territoriale, per la realizzazione di percorsi di alternanza scuola lavoro in aziende ed imprese del settore;
2. proporre l'attivazione di esperienze di alternanza scuola-lavoro del cosiddetto modello "Sistema Pompei" inclusivo delle proposte autonome delle Scuole territoriali, attraverso il raccordo tra le imprese associate e le Istituzioni scolastiche;
3. attivare iniziative di informazione rivolte agli studenti e ai docenti delle Istituzioni scolastiche del settore al fine di rendere i percorsi formativi quanto più connessi alle mutevoli esigenze del mercato del lavoro;
4. concordare l'organizzazione di attività di orientamento a livello territoriale: per gli studenti delle Scuole medie inferiori al fine di presentare l'offerta formativa degli Istituti indicati nel progetto "Sistema Pompei";
per gli studenti dell'ultimo triennio delle Scuole superiori, quale orientamento e avvicinamento alle prospettive occupazionali offerte dal territorio;
5. formulare proposte congiunte per favorire la programmazione, da parte delle Istituzioni scolastiche, nell'ambito della flessibilità organizzativa e gestionale derivante dall'autonomia, di specifiche attività volte ad integrare l'offerta formativa, elaborando, ad esempio, unità formative concernenti competenze richieste dallo specifico mercato del lavoro.

La Soprintendenza, inoltre, ha assunto i seguenti impegni:

  • predisporre l'accessibilità ai luoghi archeologici e, al tempo stesso, la definizione di unnumero congruo di funzionari disposti a svolgere attività di tutoraggio in qualità di esperti, anche per le attività di informazione destinate agli studenti e ai docenti;
  • predisporre elenchi di imprese che, a livello territoriale, si rendano disponibili ad accogliere studenti in progetti di alternanza scuola-lavoro;
  • svolgere iniziative di monitoraggio e valutazione delle attività di alternanza scuola-lavoro, con particolare riguardo alla possibilità, per le aziende che hanno aderito ai progetti, di esprimere una valutazione in ordine alla preparazione degli studenti partecipanti e all'efficacia dei percorsi.

L'attivazione dei percorsi previsti dal Protocollo e il loro monitoraggio saranno curati da un Comitato Paritetico coordinato dal MIUR.

Il Comitato produrrà annualmente una relazione da inviare al Direttore Generale per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione del sistema nazionale di istruzione ed al Direttore Generale della Soprintendenza Pompei, evidenziando le iniziative assunte, i punti forza e di criticità  nell'attuazione del presente Protocollo d'intesa e  le eventuali modifiche o integrazioni.

La costituzione del Comitato sarà curata dalla Direzione generale per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione del sistema nazionale di istruzione.

 

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza