Mobilità, quali titoli posso far valutare? Laurea specialistica , abilitazione, concorso, master, certificazioni linguistiche. Le FaQ

di Paolo Pizzo
ipsef

Chiariamo, attraverso alcune FAQ, i dubbi più diffusi che riguardano la compilazione della sezione “titoli generali” della domanda di trasferimento – istanze online per tutti gli ordini di scuola.

D. Sono un docente vincitore di concorso ma immesso in ruolo dalle GAE. Posso far valere i 12 punti?

R. Sì.

Il punteggio per superamento di un concorso ordinario spetta indipendentemente dal canale attraverso cui è stato immesso in ruolo il docente.

D. Sono un docente di scuola di I grado e ho due concorsi, uno del I e l’altro del II grado, posso farli valere tutti e due nel trasferimento?

R. No.

Nel trasferimento si può valutare un solo pubblico concorso. In questo caso si può inserire uno dei due concorsi in quanto hanno lo stesso valore poiché si valuta il concorso per l’accesso al ruolo di appartenenza o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza.

D. Ho un concorso riservato che mi ha consentito di abilitarmi. Posso valutarlo?

R. No.

Non sono valutati i concorsi riservati per il conseguimento dell’abilitazione o dell’idoneità all’insegnamento.

D. Cosa devo dichiarare nell’autodichiarazione ai fini della valutazione del concorso?

R. Bisogna indicare gli estremi del concorso superato, per quanto riguarda il concorso di cui al D.D.G. del 23 febbraio 2016 vengono considerati i soli docenti utilmente collocati nelle graduatorie di merito.

D. Sono in ruolo nella scuola primaria accedendo col diploma magistrale e ho un concorso nella scuola dell’infanzia. Posso inserire quest’ultimo come concorso?

R. No.

  • I concorsi ordinari a posti della scuola dell’infanzia non sono valutabili nell’ambito della scuola primaria;
  • I concorsi ordinari a posti della scuola secondaria di I grado non sono valutabili nell’ambito degli istituti della secondaria di II grado ed artistica.

Parimenti sono valutati concorsi solo se riferiti al ruolo di appartenenza o ad un ruolo superiore (es. se sono di ruolo nella scuola dell’infanzia posso far valutare un concorso della scuola primaria o di I e II grado).

D. Sono valutati la SSIS, TFA, PAS o il titolo di sostegno?

R. No.

Tali titoli non sono valutati in nessun punto della tabella titoli allegata al CCNI e quindi non andranno inseriti in nessuna delle caselle del modulo-domanda.

D. Sono un docente immesso in ruolo nella scuola primaria con il diploma magistrale. Ho anche SPF. Posso far valutare tale ultimo titolo?

R. No.

SFP è considerato come abilitazione al pari del diploma magistrale e quindi come titolo di accesso. Non può in questo caso essere valutato.

D. In quali casi può essere quindi valutata?

R. Ai docenti in ruolo nella scuola dell’infanzia che siano in possesso di laurea in scienze della formazione primaria con indirizzo-primaria, titolo non utile ai fini dell’accesso al ruolo della scuola dell’infanzia, verrà riconosciuto il punteggio di n. 5 punti in quanto titolo aggiuntivo a quello necessario per l’accesso al ruolo di appartenenza (e viceversa).

D. Sono un docente in possesso della laurea in Lettere. Accedo al ruolo con la SSIS. Posso far valere la laurea come punteggio?

R. No.

Il punteggio vale solo se il titolo è aggiuntivo. In questo caso, invece, la laurea è considerata come titolo di studio attualmente necessario per l’accesso al ruolo di appartenenza (senza la laurea non avresti potuto conseguire la SISS). Pertanto, il docente che ha una laurea e poi SPF, la SSIS, il TFA, potrà far valere come titolo aggiuntivo solo una eventuale seconda laurea.

D. Quanti punti vale una laurea triennale?

R. 3 punti, sempreché sia un ulteriore titolo aggiuntivo (FAQ precedente).

Valgono 3 punti, come titoli aggiuntivi:

  • il diploma accademico di primo livello
  • la laurea di primo livello o laurea breve (“triennale”)
  • Il diploma dell’Istituto Superiore di Educazione Fisica (ISEF).

D. Quanti punti vale una laurea specialistica?

R. 5 punti, sempreché sia un ulteriore titolo aggiuntivo (FAQ precedente).

Valgono 5 punti, come titoli aggiuntivi:

  • il diploma di laurea con corso di durata almeno quadriennale (ivi compreso il diploma di laurea in scienze motorie);
  • il diploma di laurea magistrale (“specialistica”);
  • il diploma accademico di secondo livello (ivi compreso il diploma rilasciato da accademia di belle arti o conservatorio di musica, vecchio ordinamento, conseguito entro il 31.12.2017);

D. Ho sia una laurea triennale che la specialistica, entrambi come titoli aggiuntivi, la triennale ha consentito l’accesso alla specialistica. Posso far valutare 8 punti totali?

R. No.

Non sono valutati:

  • Il diploma di laurea in scienze motorie rispetto al diploma di Istituto Superiore di Educazione Fisica (ISEF);
  • La laurea triennale o di I livello che consente l’accesso alla laurea specialistica o magistrale non dà diritto ad avvalersi di ulteriore punteggio rispetto a queste ultime.
  • Il diploma accademico di primo livello non dà diritto ad avvalersi di ulteriore punteggio rispetto al diploma accademico del medesimo secondo livello.

Il diploma di laurea in Didattica della musica non si valuta:

  • ai docenti titolari delle classi di concorso A031 e A032 in quanto titolo richiesto per l’accesso al ruolo di appartenenza;
  • ai docenti titolari della classe di concorso A077 qualora riconosciuto come titolo valido ai fini dell’accesso a tale classe di concorso (art. 1, comma 2 bis L. n. 333/2001; art. 2, comma 4 bis L. n. 143/2004; art. 1, comma 605 L. n. 296/2006).

D. Quali corsi di perfezionamento o master sono valutati con punti 1?

R. I corsi di perfezionamento di durata non inferiore ad un anno e i master di 1° o di 2° livello.

I corsi tenuti a decorrere dall’anno accademico 2005/06 saranno valutati esclusivamente se di durata annuale, con 1500 ore complessive di impegno, con un riconoscimento di 60 CFU e con esame finale.

D. Ho il livello B2 di lingua inglese. Posso inserirlo come titolo?

R. No.

Non bisogna infatti confondere la certificazione linguistica B1/B2 con il CLIL.

Quest’ultimo riguarda infatti l’apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera veicolare e si acquisisce al termine di un corso di perfezionamento universitario. La tabella di valutazione titoli è infatti chiara sull’argomento attribuendo il punteggio per il conseguimento di un Corso di Perfezionamento per l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera (CLIL):

  • 1 p. con certificazione di Livello C1 del QCER;
  • 0,5 p. senza certificazione di Livello C1 del QCER.

D. Ho svolto gli esami di stato di II grado come Commissario negli ultimi 3 anni. Posso valutarli?

R. No.

Viene valutata la partecipazione ai nuovi Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore, in qualità di presidente di commissione o di commissario interno o di commissario esterno o come docente di sostegno all’alunno portatore di handicap che svolge l’esame per gli anni scolastici 1998/1999 – 1999/2000 e 2000/2001 in base alla legge n.425 del 10/12/97 e al DPR 23/7/1998 n.323.

Mobilità 2017: si può compilare la domanda, le istruzioni. I modelli e autodichiarazione, i bollettini delle scuole e ambiti, le tabelle di vicinanza …

Mobilità scuola docenti 2017: vademecum compilazione domanda e modelli per dichiarazioni personali

Tutte le guide

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief