Mobilità 2017, scarica il testo del contratto. L’iter fino alla presentazione delle domande, controllare account Istanze on line

di redazione
ipsef

Disponibile il testo dell’ipotesi di contratto per la mobilità del personale docente, ATA ed educativo per l’a.s. 2017/18 siglata il 31 gennaio 2017.

La firma è stata apposta per evitare di allungare i tempi, dato che il contratto deve ancora passare al vaglio della Funzione Pubblica e del Mef prima della presentazione delle domande. Solo dopo tali passaggi il Miur pubblicherà l’ordinanza con le istruzioni e il limite temporale entro il quale presentare domanda. Nel frattempo è consigliabile controllare il proprio account Istanze on line, in quanto dopo i rimaneggiamenti del software sono stati riscontrati dei problemi.

Inoltre l’Amministrazione si impegna a sottoporre – in tempi brevi – alle OO.SS. il testo per procedere rapidamente alla sottoscrizione, entro la data della firma definitiva del CCNI, dell’accordo sull’assegnazione dei docenti da ambito a scuola, nel rispetto dei principi di imparzialità e trasparenza.

Il testo, ovviamente, è stato firmato da UIL, SNALS, FLCGIL e CISL ma non dalla Gilda, anche se quest’ultima ha partecipato fino alla fine ai lavori di stesura del testo.

Il contratto è valido solo per l’a.s. 2017/18 e solo per tale anno – ha sottolineato il Ministero – sarà valida la deroga al vincolo triennale nella provincia di immissione in ruolo, che consente a tutti gli insegnanti di presentare domanda di trasferimento, anche se scuola (max 5 opzioni su 15 a disposizione).

Il contratto regola anche le disposizioni per la formazione delle graduatorie interne di istituto e l’individuazione dei sovrannumerari.

Testo Ipotesi Contratto Mobilità 2017/18

Mobilità 2017/18, le novità: dalle preferenze alla titolarità, dai posti disponibili ai soprannumerari

Mobilità docenti 2017, contratto siglato. Confermate le 15 preferenze, a breve contrattazione su chiamata diretta

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief