22mila posti liberi per supplenze a Nord, ma dati non aggiornati. Resoconti nomine per province e classi di concorso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mancherebbero in particolare docenti di sostegno, lingue e di matematica. L’area del paese in cui si registra il maggior numero di carenze è ovviamente il Nord Italia che alimenterà le supplenze.

A questi dati risponde il Ministro Fedeli: “Se quest’anno ci saranno cattedre vuote in alcune discipline è perché non ci sono più docenti nelle graduatorie, soprattutto al Nord. Anche per questo abbiamo disegnato, con i decreti attuativi della riforma, un nuovo modello di reclutamento per la scuola secondaria”

Sarebbero, nello specifico, 10mila i posti di sostegno non assegnati, mentre 12 mila sarebbero i posti comuni.

Altre carenze di docenti che vengono segnalate riguardano i prof di lettere alle medie e spagnolo alle superiori.

Secondo un altro studio condotto dal sindacato FLCCGIL i posti vuoti sarebbero 15.000 Il file

In realtà bisogna anche considerare la data in cui questi dati sono stati raccolti, in quanto anche dopo il termine del 14 agosto gli Uffici Scolastici hanno ancora lavorato alle surroghe assegnando in molte province posti vuoti. Aspettiamo quindi i dati aggiornati al 31 agosto.

Al momento è possibile avere un’idea per la propria classe di concorso grazie al resoconto delle nomine realizzato dalla redazione di OrizzonteScuola. Se i docenti sono a conoscenza di ulteriori scorrimenti possono segnalare a [email protected]

Resoconto nomine

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief