Obiettivi di accessibilità dei siti, le scuole devono adeguarsi. Vediamo come

di Carmelo Nesta
ipsef

item-thumbnail

C’è tempo sino al 31 marzo 2017 per la pubblicazione degli Obiettivi di accessibilità sui siti delle Pubbliche Amministrazioni (tra cui le scuole).

Il comma 7 dell’articolo 9 del decreto-legge n. 179/2012, in un’ottica di trasparenza, stabilisce, infatti, che entro il 31 marzo di ogni anno, le Pubbliche Amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. sono obbligate a pubblicare nel proprio sito web “gli obiettivi di accessibilità per l’anno corrente”.

Il 23 marzo 2016 l’AGID (AGenzia per l’Italia Digitale) ha pubblicato la circolare 1/2016 recante “Disposizioni del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221 in tema di accessibilità dei siti web e servizi informatici. Obblighi delle Pubbliche Amministrazioni”.

In questa circolare, al fine di supportare le Pubbliche Amministrazioni nell’attività di definizione e pubblicazione degli Obiettivi annuali di accessibilità, l’AGID ha predisposto due strumenti:

1) un “Questionario di autovalutazione“: è uno strumento, ad uso esclusivamente interno, che le Amministrazioni possono utilizzare per effettuare un’autovalutazione circa lo stato di adeguamento dei propri siti e servizi web alla normativa sull’accessibilità. I risultati del questionario possono fornire un quadro delle criticità esistenti ed essere utilizzati per predisporre una checklist utile per la definizione degli Obiettivi annuali di accessibilità e degli interventi da realizzare.

2) un’applicazione on-line denominata “Obiettivi accessibilità” (corredata da specifico manuale d’uso), che permette a ciascuna Amministrazione di:

  • compilare gli Obiettivi di accessibilità, in modo guidato, lasciando comunque l’Amministrazione libera di definire eventuali nuovi obiettivi;
  • predisporre una pagina html che contiene il link generato e visualizzato dall’applicazione on-line (la delibera ANAC 50/2013 (allegato1) ha precisato che la pagina html va inserita nella sezione “Amministrazione Trasparente – Altri contenuti” .

Al primo accesso alla suddetta applicazione “Obiettivi di accessibilità” sarà richiesta la registrazione. Dopo aver inserito un indirizzo email valido (no pec) si riceverà una email per la scelta della password. Una volta registrati si potrà accedere alla scheda per scrivere gli obiettivi di accessibilità inserendo il nome o meglio il codice IPA (Indice delle Pubbliche Amministrazioni) della propria scuola e l’URL della pagina html sul sito web della scuola dove è inserito il link agli obiettivi di accessibilità: tale link verrà fornito dall’AGID al salvataggio della scheda debitamente compilata.

Nel campo “Responsabile accessibilità” si può momentaneamente lasciare “da nominare”.

L’AGID farà una verifica automatica di ricerca sul sito della scuola, entro le 24 ore (di solito bastano un paio di ore), per rilevare la presenza della pagina con il link all’indirizzo indicato e quindi renderà disponibile sul suo sito la pagina degli Obiettivi di accessibilità della scuola.

Qui un esempio degli Obiettivi di accessibilità per il 2017 di un Istituto comprensivo di Brindisi e la pagina html contenente il link generato dall’applicazione AGID.
Qui le Pubbliche Amministrazioni (tra cui molte scuole) che hanno già pubblicato gli Obiettivi per il 2017.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief