Grazie Renzi: con la Buona Scuola ci hai resi tutti più stanchi, demotivati, stressati, divisi e rabbiosi. Lettera

di redazione
ipsef

Tempo fa, all'inizio di questa tragicommedia che ti ostini a chiamare Buona Scuola, ti scrissi per complimentarmi con le tue geniali idee, ora voglio scriverti per ringraziarti di averle in gran parte attuate portando a buon punto il tuo piano criminale di scientifico sterminio della scuola pubblica e dei suoi componenti.

Tempo fa, all'inizio di questa tragicommedia che ti ostini a chiamare Buona Scuola, ti scrissi per complimentarmi con le tue geniali idee, ora voglio scriverti per ringraziarti di averle in gran parte attuate portando a buon punto il tuo piano criminale di scientifico sterminio della scuola pubblica e dei suoi componenti.

Grazie Renzi per averci definitivamente dequalificati, degradati, vilipesi e raggirati coprendo poi tutto il fango che ci hai scaricato addosso con una banc…onota da 500 euro (della quale ,fra l'altro, non conosciamo ancora lo scopo).

Grazie per aver attuato un'ulteriore frammentazione della categoria con un cervellotico quanto psicotico proliferare di alfabetiche fasi (A-B-C-D) che ci hanno sclerotizzato in gruppi di disgraziati che si guardano in cagnesco contendendosi le briciole rimaste dal banchetto sul sistema scuola.

Grazie per averci sottratto l'unica ricchezza che avevamo, la libertà di insegnamento, rendendoci tutti ricattati e ricattabili, soggetti all'arbitrio e al capriccio di un ds-dux da omaggiare e ossequiare in cambio di una mancetta finale o del privilegio di rimanere nella corte dei favoriti.

Grazie per aver creato, a soli fini propagandistici, la nuova figura del docente senza classi e senza cattedra, un jolly multitasking da usare a piacimento o non usare affatto, purchè risulti nel numero trionfale degli assunti.

Grazie per le infinite promesse strombazzate in pubblico e disattese in privato….Grazie ancora per aver creato a chiunque l'illusione di poter valutare il nostro lavoro senza nemmeno conoscerlo, in modo da renderci ancor più sterilmente competitivi, meno collaborativi, meno bravi, meno liberi.

Infine grazie per questo ridicolo concorso, fiumi di soldi bruciati per esaminare insegnanti già esperti e abilitati, già spennati dallo sciacallaggio di infiniti corsi abilitanti e professionalizzanti.

Un ultimo sentito grazie per il valore "da caporalato" che dai al lavoro dei commissari di concorso….circa 1 euro l'ora…..meglio raccogliere i pomodori, almeno è all'aria aperta!

Grazie per aver eliminato i precari…..ma fisicamente e in senso letterale, visto che li hai assunti dimenticandoti poi di pagarli!

Grazie in sostanza per averci imposto una delle più squallide e rovinose riforme che la storia ricordi….non è piaciuta a nessuno eppure continui imperterrito a calpestarci con una furia iconoclasta di stampo barbarico (scuola pubblica = Palmira)…

Ci hai reso tutti più stanchi, demotivati, stressati, divisi e rabbiosi e questo non farà della tua scuola una buona scuola……continua così e sii orgoglioso di te, novello dott. Frankenstein….forse un giorno la tua mostruosa creatura verrà a chiederti il conto.

Antonella Currò

Versione stampabile
anief anief