Formazione dirigenti neo assunti, il mentor: quali compiti svolge e chi lo individua

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il  Miur, con la nota n. 40586  del 22/12/2016 e il Decreto  Dipartimentale n. 1441 del 22/12/2016, ha dato avvio alle operazioni relative alla formazione dei dirigenti scolastici.

La nota, avente per oggetto “Piano di formazione per i dirigenti scolastici in servizio e neoassunti a.s. 2016-2017. Assegnazione delle risorse finanziarie e progettazione delle iniziative formative”, fornisce indicazioni in merito alla formazione sia dei dirigenti già in servizio che di quelli neo immessi. Gli uni e gli altri condividono parte del percorso formativo, il cui obiettivo principale è “di accompagnare le trasformazioni introdotte dalla
Legge n. 107/2015, per favorirne un’attuazione unitaria, coerente e condivisa.” Ai neo assunti sono destinate ulteriori attività formative gestite dagli Uffici scolastici regionali.

I dirigenti neoassunti vengono “guidati” nel loro percorso formativo, come già negli anni scorsi, da un mentor, ossia un dirigente scolastico di comprovata esperienza, il cui compito è quello di orientare e sostenere il neoassunto nella fase di ingresso nel nuovo ruolo, attraverso momenti di confronto e scambio tra pari.

La figura del mentor segue il neo assunto durante il periodo di tirocinio previsto.

La nomina della suddetta figura è di competenza dell’USR, che la sceglie “tra i dirigenti scolastici con riconosciuta qualificazione professionale ed esperienza, cui verrà corrisposta una quota di 350 euro per ciascun neoassunto dirigente scolastico a lui assegnato”.

Ogni mentor, orientativamente, può seguire al massimo 4 dirigenti neo assunti, sebbene l’USR possa stabilire un diverso rapporto sulla base di criteri volti a migliorare l’organizzazione delle attività e con riguardo ai dirigenti scolastici in servizio nella propria regione.

Al termine del periodo di tirocinio, il mentor  stila una relazione finale, da trasmettere all’USR, sulle attività svolte dai dirigenti seguiti. Alcuni Uffici scolastici regionali stanno già  procedendo alla nomina dei mentor, come l’USR Calabria.

Piano formazione dirigenti: modello formativo, erogatori formazione, risorse per regione. Nota e decreto Miur

Versione stampabile
anief anief