Esami di Stato 2016. Neoassunti in fase C: obbligo o facoltà di presentare domanda. Miur ambiguo su “organico di autonomia”

di redazione
ipsef

I docenti neoassunti in fase C hanno obbligo o facoltà di presentare la domanda per commissario esterno agli Esami di Stato 2016? Cosa si intende per "organico dell'autonomia"? Scadenza 16 marzo.

I docenti neoassunti in fase C hanno obbligo o facoltà di presentare la domanda per commissario esterno agli Esami di Stato 2016? Cosa si intende per "organico dell'autonomia"? Scadenza 16 marzo.

Innanzitutto, anche se decreto e circolare Miur non ne parlano nella maniera più assoluta, vi è una differenza tra coloro che, assunti in fase C hanno differito la presa di servizio in virtù della supplenza al 30 giugno o 31 agosto, e coloro che invece svolgono già da novembre – dicembre il ruolo per cui sono stati assunti, ossia quello di potenziatori (o al massimo di supplenti dei colleghi in quelle scuole che non hanno compreso l'attuazione del potenziamento), senza essere titolari di una classe specifica e a volte anche operando in istituzioni di grado diverso rispetto a quello di assunzione.

Nel primo caso, la titolarità della classe permette di ricondurre tali docenti a coloro che hanno obbligo di presentazione della domanda qualora insegnino, in classi terminali o non, discipline oggetto degli Esami di Stato 2016. Tra l'altro la presa di servizio differita al 1° luglio 2016 non preclude la partecipazione, come abbiamo indicato nell'articolo Esami di Stato 2016, docenti neoassunti: differimento presa servizio non preclude nomina come Commissari

Nel secondo caso, le risposte fornite dalle segreterie sono le più varie, a fronte di un decreto e di una circolare (repetita iuvant) che affermano

"Hanno la facoltà di presentare la scheda di partecipazione come commissari esterni: i docenti di ruolo dell’organico dell’autonomia di cui all’articolo 1, comma 5, della legge 13 luglio 2015, n. 107 " 5.

Chi sono i docenti di ruolo dell'organico dell'autonomia? Solo i docenti di ruolo della fase C? Stando all'art. 1 comma 5 della legge 107/2015, citata nel decreto " Al fine di dare piena attuazione al processo di realizzazione dell'autonomia e di riorganizzazione dell'intero sistema di istruzione, e' istituito per l'intera istituzione scolastica, o istituto comprensivo, e per tutti gli indirizzi degli istituti secondari di secondo grado afferenti alla medesima istituzione scolastica l'organico dell'autonomia, funzionale alle esigenze didattiche, organizzative e progettuali delle istituzioni scolastiche come emergenti dal piano triennale dell'offerta formativa predisposto ai sensi del comma 14. I docenti dell'organico dell'autonomia concorrono alla realizzazione del piano triennale dell'offerta formativa con attivita' di insegnamento, di potenziamento, di sostegno, di organizzazione, di progettazione e di coordinamento."

Dunque organico dell'autonomia si realizza con il PTOF, e dunque a partire dall'a.s. 2016/17.

E ancora al comma 95 della legge " A decorrere dall'anno scolastico 2016/2017, i posti di cui alla Tabella 1 confluiscono nell'organico dell'autonomia, costituendone i posti per il potenziamento.

Esami di Stato, domanda commissari esterni: anche docenti fase C possono presentare domanda. problematiche

Inutile dire che non ci attendiamo un chiarimento da parte del Miur, diciamo solo che a queste condizioni per i docenti assunti in fase C come potenziatori la circolare sugli Esami di Stato 2016 sembra propendere per la facoltà e non l'obbligo di presentare domanda. Ma l'ambiguità è tale che di quel trafiletto potrebbero avvalersi anche altri docenti che non volessero presentare domanda per gli Esami di Stato… sempre in assenza dei chiarimenti del Miur.

Lo speciale di OrizzonteScuola.it sugli Esami di Stato 2016

Versione stampabile
anief anief