Concorso Scuola – per la prova di lingua straniera nuovi servizi per i clienti Edises

di redazione
ipsef

OS consiglia Edises – Con la pubblicazione dei bandi di concorso, è ormai ufficiale che la prova scritta del prossimo concorso a cattedra comprenderà per tutti i candidati la verifica della conoscenza di almeno una lingua comunitaria a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco (con l’eccezione della Scuola Primaria per la quale è obbligatorio l’inglese).

OS consiglia Edises – Con la pubblicazione dei bandi di concorso, è ormai ufficiale che la prova scritta del prossimo concorso a cattedra comprenderà per tutti i candidati la verifica della conoscenza di almeno una lingua comunitaria a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco (con l’eccezione della Scuola Primaria per la quale è obbligatorio l’inglese).

Le modalità delle prove descritte nel DM n. 95 del 23 febbraio 2016 confermano le indiscrezioni già circolate nei giorni scorsi.

La prova scritta sarà composta da sei domande a risposta aperta di carattere metodologico-didattico e due domande finalizzate all’accertamento delle competenze linguistiche in lingua straniera costituite ciascuna da cinque sottoquesiti a risposta chiusa. Il candidato dovrà dimostrare di avere una competenza pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (con l’eccezione dei candidati a classi di lingua straniera per i quali tutte e otto le domande della prova scritta saranno in lingua e sarà richiesto un livello di competenza pari a C1).

Anche la prova orale prevede una verifica della lingua straniera, benché limitata ai 10 minuti di interlocuzione successivi alla simulazione di lezione.

Come già avvenuto per il concorso 2012 (ma in quel caso in fase preselettiva, non concorsuale), si verificherà la competenza passiva della lingua straniera ovvero la capacità di comprendere, nella lettura e nell’interlocuzione. Nella prova scritta dunque l’accertamento linguistico avverrà mediante quiz a risposta multipla basati sulla comprensione di un testo.

Il software di simulazione gratis per i clienti Edises

Per favorire l’esercitazione sui quesiti di lingua straniera, Edises mette a disposizione dei suoi clienti un software di simulazione basato sulla banca dati ufficiale del concorso a cattedra 2012 e arricchito da centinaia di  domande inedite.

Il software è già stato caricato nelle aree riservate dei clienti in possesso del volume su Le Avvertenze Generali e dei volumi specifici su  competenze Professionali in lingua Inglese e Francese, nonché nei manuali di lingue insieme agli altri contenuti extra tra cui le sintesi di fine capitolo in lingua inglese, francese, spagnolo, tedesco (leggi una demo lingua inglese o in lingua francese).

Per accedere alla propria area riservata è sufficiente autenticarsi sul sito edises.it, utilizzando le credenziali scelte in fase di registrazione.

Prova la versione DEMO del simulatore

Concorso scuola docenti, ecco i bandi. Iscrizioni dal giorno 29 febbraio al 30 marzo

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief