Concorso scuola docenti, Coscia: su prove inglese non date nulla per scontato

di Anselmo Penna
ipsef

Ieri il Sottosegretario Faraone è intervenuto in Parlamento a seguito di una interpellanza del Movimento 5 stelle per chiarire alcuni aspetti del concorso a cattedra.

Ieri il Sottosegretario Faraone è intervenuto in Parlamento a seguito di una interpellanza del Movimento 5 stelle per chiarire alcuni aspetti del concorso a cattedra.

Il confronto ha riguardato vari aspetti, che potete ripercorrere rileggendo il nostro resoconto.

Tra gli argomenti più attesi dai docenti che parteciperanno al concorso, quello relativo alle domande di lingua inglese.

Infatti, nelle bozze da noi anticipate e poi confermate da quelle ricevute in seconda battuta dal CSPI e dai sindacati, sono presenti per lo scritto due domande di lingua inglese per i quali si richiede una competenza B2.

Punto fortemente criticato anche dal CSPI che ha chiesto una sola domanda di inglese, anche se sempre di livello B2.

Di diverso avviso il Ministro che ha confermato la volontà di mantenere le due domande, ieri ribadita dal  Sottosegretario Faraone.

Dopo la pubblicazione delle bozze da parte della nostra redazione, i membri della VII Commissione cultura del Partito Democratico si sono mobilitati per chiedere al Governo alcune modifiche.

Tra queste, il carattere nozionistico delle prove scritte e, a quanto pare, anche la questione delle due domande d'inglese.

Iscriviti al nostro canale telegram dedicato all'argomento, news in tempo reale

Sulla faccenda è intervenuta l'On Coscia, vicina ad alcune istanze avanzate dai docenti precari, che ieri, dopo l'intervento del Sottosegretario Faraone che confermava le due domande di lingua straniera, commentava su FaceBook "Finché non uscirà il bando non date per scontato niente vi prego. Stiamo lavorando. La partita è ancora aperta su tutti gli aspetti comprese domande in lingua."

La VII Commissione, dunque, è al lavoro per far apportare alcune modifiche alle bozze, tra queste anche ai quesiti di lingua.

Cosa prevedeno attualmente le bozze? La nostra scheda gratuita

Versione stampabile
anief anief