Concorso scuola docenti 2016. In Abruzzo si prevedono 1.200 posti comuni e 200/300 sostegno per 4.000 candidati

di redazione
ipsef

I numeri ufficiali della ripartizione dei 63.712 posti da assegnare nel triennio 2016/18 con il prossimo concorso a cattedra, il cui bando è atteso per il 1° febbraio, non ci sono ancora. Ma i sindacati provano a fare una prima stima.

I numeri ufficiali della ripartizione dei 63.712 posti da assegnare nel triennio 2016/18 con il prossimo concorso a cattedra, il cui bando è atteso per il 1° febbraio, non ci sono ancora. Ma i sindacati provano a fare una prima stima.

Ed ecco che per la regione Abruzzo per 3.500 – 4.000 candidati (sommando coloro che sono ancora inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento per non aver prodotto domanda di assunzione per il 2015/16 e gli abilitati della II fascia delle Graduatorie di istituto, e forti della previsione del Ministero "uno su tre supererà il concorso") potrebbero essere messe a disposione circa 1.200 posti per le classi di concorso disciplinari e 200/300 posti per il sostegno.

Il concoros 2016 prevede infatti una novità rispetto ai precedenti: bandi e quindi prove concorsuali diverse per posto comune e sostegno.

Alle prove per posto comune si accede con il titolo di abilitazione all'insegnamento (come previsto dalla legge 107/2015), per le prove di sostegno è necessario essere in possesso anche della specializzazione per l'handicap relativa all'ordine di scuola per il quale si richiede di concorrere.

Cinzia Angrilli, della FLCGIL lancia un affondo: "la ripartizione dei posti è condizionata anche dagli equilibri politici e purtroppo noi in questo senso contiamo poco"

Concorso docenti 2016. Bando il primo febbraio, prova scritta fine marzo, orale a giugno. Lo supererà un docente su 3. Tutte le novità

Segui le novità del concorso direttamente sul tuo cellulare iscrivendoti al nostro canale gratuito Telegram

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief