Come si calcolano gli anni svolti sul sostegno nei trasferimenti o mobilità professionale?

di Paolo Pizzo
ipsef

Il raddoppio del punteggio per gli anni svolti sul sostegno può avvenire solo per chi si trasferisce da posto normale a posto di sostegno oppure per chi è già su posti di sostegno e chiede trasferimento o passaggio sempre su tali posti.

Il raddoppio del punteggio per gli anni svolti sul sostegno può avvenire solo per chi si trasferisce da posto normale a posto di sostegno oppure per chi è già su posti di sostegno e chiede trasferimento o passaggio sempre su tali posti.

L’altro requisito fondamentale è che bisogna essere in possesso del prescritto titolo di specializzazione al momento della supplenza per gli anni di pre ruolo e al momento del trasferimento o passaggio.

È pertanto escluso da tale raddoppio del punteggio chi è su posto normale e chiede trasferimento o passaggio su posto normale (anche se ha svolto servizi su posti di sostegno), o chi è su posto di sostegno e, terminato il quinquennio, richiede trasferimento o passaggio solo su posti normali.

Se, invece, il docente che ha terminato il quinquennio dovesse chiedere sia posto normale che di sostegno, come verrà calcolato il punteggio?

In questo caso il sistema calcolerà due diversi punteggi: uno relativo ai posti comuni (senza quindi il raddoppio del punteggio), un altro punteggio per i posti di sostegno (con relativo raddoppio). Pertanto in questo caso si dovranno compilare nel modello di domanda anche le caselle relative al raddoppio degli anni svolti sul sostegno.

Il raddoppio del punteggio avviene solo se si è in possesso del relativo titolo di specializzazione

È importante precisare che per il raddoppio del punteggio degli anni di pre ruolo svolti sul sostegno il docente al momento della supplenza, nel caso degli anni di pre ruolo, doveva essere in possesso del prescritto titolo di specializzazione.

Non è infatti raro il caso di molti docenti che abbiano svolto supplenze di almeno 180 gg (o dal 1 febbraio fino agli scrutini) su posti di sostegno non in possesso però della prescritta specializzazione.

In questo caso l’anno di pre ruolo, se il docente è attualmente su posto di sostegno o posto normale e richiede posti di sostegno, non potrà essere considerato due volte.

Come devono essere indicati nel modello di domanda i servizi svolti sul sostegno affinché il punteggio sia raddoppiato?

Il modello di domanda avrà una casella che riguarderà gli anni di ruolo svolti nel ruolo di attuale appartenenza; un’altra che riguarderà il numero di anni di pre ruolo. In queste caselle il docente inserirà tutti gli anni di ruolo e di pre ruolo che ha svolto indipendentemente se svolti su posto normale o di sostegno. Quindi il numero complessivo di anni.

Facciamo un esempio: un docente ha 10 anni di pre ruolo di cui 5 svolti su sostegno in possesso del titolo di specializzazione. Poi ha 10 anni di ruolo svolti su sostegno e attualmente in ruolo su posto di sostegno chiede trasferimento sempre per posti di sostegno.

  • Nella casella “anni di ruolo” inserirà 10.
  • Nella casella anni di “pre ruolo” inserirà 10.

Poi ci sarà un’altra casella in cui il docente dovrà inserire SOLO gli anni di ruolo, pre ruolo o altro ruolo svolti con il titolo di sostegno. Il docente inserirà:

  • Anni di ruolo svolti su sostegno 10
  • Anni di pre ruolo svolti sul sostegno 5.

La stessa cosa farà il docente attualmente in ruolo su posto normale che nel trasferimento/passaggio richiede posti di sostegno essendo in possesso del prescritto titolo.

Facciamo un esempio: un docente ha 10 anni di pre ruolo di cui 5 svolti su sostegno in possesso del titolo di specializzazione. Poi ha 10 anni di ruolo di cui 5 svolti su sostegno e attualmente è in ruolo su posto normale. Chiede trasferimento/passaggio per posti di sostegno (oppure sia posti normali che di sostegno).

  • Nella casella “anni di ruolo” inserirà 10.
  • Nella casella anni di “pre ruolo” inserirà 10.

Poi ci sarà un’altra casella in cui il docente dovrà inserire SOLO gli anni di ruolo, pre ruolo o altro ruolo svolti con il titolo di sostegno. Il docente inserirà:

  • Anni di ruolo svolti su sostegno 5
  • Anni di pre ruolo svolti sul sostegno 5.

Il raddoppio del punteggio gli verrà considerato solo per i posti di sostegno.

Docente titolare di posto di sostegno o di posto normale che richiederà SOLO posti normali

Facciamo un esempio: un docente ha 10 anni di pre ruolo di cui 5 svolti su sostegno in possesso del titolo di specializzazione. Poi ha 10 anni di ruolo di cui 5 svolti su sostegno e attualmente è in ruolo su posto di sostegno o su posto normale e richiederà SOLO posti normali.

  • Nella casella “anni di ruolo” inserirà 10.
  • Nella casella anni di “pre ruolo” inserirà 10.

NON inserirà nulla nelle caselle relative al sostegno.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief