Chiamata diretta, delibera Collegio docenti scelta requisiti: si inizia con la primaria, termine ultimo 19 maggio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il 19 aprile 2017, il Miur ha pubblicato la nota n. 16977 che fornisce indicazioni operative per lo svolgimento del passaggio dei docenti titolari di ambito su scuola, secondo l’Ipotesi di contratto sottoscritta da Miur e sindacati l’11 aprile u.s.

Chiamata diretta, tra giugno e luglio pubblicazione avvisi da parte delle scuole. Cosa faranno i collegi docenti e cosa i dirigenti. La nota del Ministero

La nota sintetizza i passaggi che condurranno i docenti dall’ambito alle scuole:

a) necessità di convocare il Collegio dei docenti che, su proposta del Dirigente Scolastico, delibera in merito alla tipologia dei requisiti, in numero non superiore a sei tra quelli elencati nell’allegato A all’ipotesi di CCNI, da indicare negli avvisi e da tenere in considerazione e ai fini dell’esame comparativo delle candidature dei docenti titolari su ambito (punto 3 dell’ipotesi di CCNI);

b)  necessità di evidenziare negli avvisi i criteri oggettivi da adottare nell’esame comparativo delle candidature in questione;

c) termini unici e perentori, fissati a livello nazionale dal Miur e indicati nella citata nota n.16977/2017, per l’adozione della deliberazione del Collegio dei docenti e per la pubblicazione degli avvisi;

d) diversa modalità di conferimento degli incarichi ai docenti non destinatari di proposta, i quali dovranno essere assegnati alle sedi scolastiche, da parte del competente Ufficio Scolastico provinciale, secondo l’ordine di priorità indicato al punto 8 dell’ipotesi di CCNI.

La nota riporta, inoltre, la tempistica riguardante il termine ultimo per la convocazione del collegio dei docenti, diversa per i vari ordini di scuola in relazione alle diverse date di pubblicazione dei trasferimenti, e per la pubblicazione dell’avviso:

Il collegio dei docenti, dunque, al fine di deliberare i requisiti (allegati all’Ipotesi di contratto) proposti dal dirigente scolastico, dovrà essere convocato entro i seguenti termini:

– 19 maggio 2017 per i requisiti relativi agli avvisi destinati ai docenti di scuola primaria;

– 31 maggio 20017 per i requisiti relativi agli avvisi destinati ai docenti di scuola dell’infanzia;

– 14 giugno 2017 per i requisiti relativi agli avvisi destinati ai docenti di scuola secondaria di I grado;

– 30 giugno 2017 per i requisiti relativi agli avvisi destinati ai docenti di scuola secondaria di II grado.

Considerato che siamo già al 7 maggio e il termine del 19 dello stesso mese (termine ultimo per la primaria) è ormai prossimo, diversi dirigenti hanno avviato la procedura che condurrà alla delibera per la scelta dei criteri.

Evidenziamo che nulla vieta la possibilità – negli istituti comprensivi – di deliberare, entro il 19 maggio, i criteri relativi non solo alla scuola primaria ma anche alla scuola dell’infanzia e alla secondaria di I grado, evitando così diverse convocazioni del Collegio.

Il Collegio dei docenti deve esprimersi perentoriamente entro sette giorni dalla data ultima prevista per la pubblicazione degli avvisi. Qualora ciò non avvenga, il dirigente scolastico procede comunque all’individuazione dei requisiti e alla pubblicazione dell’avviso, nel rispetto dei termini previsti a livello nazionale.

Scarica la nota

Scarica l’ipotesi di contratto

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief