Chi è l’insegnante di sostegno. Solo uno “specializzato” o un docente inclusivo come intellettuale in azione?

di redazione
ipsef

La “specializzazione” dell'insegnante di sostegno vorrebbe essere un tentativo di riqualificazione della figura.

La “specializzazione” dell'insegnante di sostegno vorrebbe essere un tentativo di riqualificazione della figura.

Ma gli insegnanti di sostegno sono piuttosto ricercatori riflessivi che istituiscono nella pratica didattica «un delicato equilibrio tra istruzione, cioè tra acquisizione di saperi e conoscenze, ed educazione, cioè l'accessibilità a questi saperi e conoscenze tramite modalità relazionali spesso inedite». Se il loro sguardo fosse paragonabile a quello di un dispositivo ottico potremmo dire che è quello mobile e di rapida messa a fuoco di una go pro : non fanno per loro teleobiettivi e cavalletti.

Ce ne parla Emanuela Annaloro in

L'insegnante inclusivo come intellettuale in azione

Versione stampabile
anief anief