Bonus 500 euro agli insegnanti di ruolo, oggi attivazione per l’a.s. 2017/18. Quanto si può trovare nel borsellino

di Lalla
ipsef

item-thumbnail

La piattaforma è nuovamente attiva e disponibile all’utilizzo per l’a.s. 2017/18.

Si tratta del bonus di 500 euro erogato ai docenti di ruolo (compresi neoimmessi in ruolo, part time, inidonei, in posizione di comando o distacco, fuori ruolo, in servizio all’estero o nelle scuole militari) delle istituzioni scolastiche statali, utilizzabile per l’autoformazione e l’aggiornamento.

Vediamo quali somme saranno disponibili per l’a.s. 2017/18.

Oltre ai 500 euro spettanti per l’a.s. 2017/18 i docenti dovranno trovare nel borsellino elettronico le somme residue non spese dell’a.s. 2016/17 e gli eventuali buoni generati ma non validati (il Ministero ha comunicato che sarà nel borsellino entro ottobre 2017).

Quindi la somma spendibile per l’a.s. 2017/18 potrà andare da un massimo di 1.000 euro per chi nell’a.s. 2016/17 non ha speso nulla, ad un minimo di 500 euro per chi invece ha speso tutto.

Tutto ciò naturalmente considerando valide le spese effettuate nell’a.s. 2016/17, altrimenti le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate dal bonus 2017/18.

Inoltre c’è anche chi deve ancora fare i conti con il bonus dell’a.s. 2015/16, che era spendibile entro il 31 agosto 2017 ed entro tale data doveva essere rendicontato con modello cartaceo in segreteria. Se non è stato speso (per intero o in forma parziale) o se le spese saranno ritenute non ammissibili, saranno recuperate a valere sull’erogazione dell’anno scolastico 2017/2018.

Ricordiamo anche che numerosi docenti devono ancora recuperare le somme spese tra il 1° settembre e il 30 novembre 2016, per le quali hanno prodotto apposita autocertificazione e documentazione, e per la quale si attendono i riscontri (tali somme saranno restituite dalle istituzioni scolastiche).

Dunque, la somma disponibile per ciascun docente nel portafogli utilizzabile per l’a.s. 2017/18 dipenderà dalle somme spese nei due anni precedenti, dal modo in cui il bonus è stato finora utilizzato.

Nel frattempo i docenti ancora non registrati possono procedere all’attivazione del proprio account.

A partire dall’anno scolastico 2017/2018, la registrazione di
nuovi soggetti beneficiari sull’applicazione web dedicata e’ infatti
consentita dal 1° settembre al 30 ottobre di ciascun anno.

Il sito Carta del docente

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief