AT di Milano depenna gli abilitati TFA-PAS dalle GAE sulla base di un orientamento giurisdizionale. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Spett.le Redazione di Orizzonte Scuola, Vi invito a seguire la confusione sull’inserimento/cancellazione degli abilitati in GAE che sta creando negli ultimi mesi l’AT di Milano.

Ho ottenuto l’inserimento in GAE con riserva (Decreto TAR N. 10668/2015 REG.RIC.)
L’AT di Milano ci ha inseriti dopo numerosi solleciti. In data 31/07/2017, l’AT di Milano ha cancellato dalle GaE tutti i ricorrenti alle varie ordinanze del TAR per effetto del fatto che i ricorsi erano stati cancellati dal ruolo e interpretando, erroneamente, che la cancellazione dal Registro Generale significasse cancellazione della causa.
Una nota dell’Avvocatura dello Stato del 1/8/2017, sottolineava come la cancellazione dal Ruolo del R.G. non voleva dire cancellazione della causa, che quindi dovrà svolgersi , a tempi non certi, regolarmente.
Il 12/09/2017 viene pubblicato il decreto n. 16141 che reinserisce in GAE i depennati del 31/072017.

In data odierna, l’AT di Milano ha pubblicato il seguente decreto n.16426.14-09-2017 che riporta quanto segue:

Visto: l’orientamento giurisprudenziale formatosi in materia di abilitazioni TFA e PAS favorevole all’amministrazione e che ritiene inequivocabilmente inibito l’ingresso nelle graduatorie alle sunnominate categorie di docenti.

Dispone che il D.D. Prot. R.U. n. 16141 del 12/09/2017 è annullato. I docenti in questione vengono depennati dalle graduatorie provinciali ad esaurimento della scuola secondaria di I e II grado e permangono nelle graduatorie di istituto di II fascia.

L’AT di Milano ci ha depennati dalle GAE sulla base di un orientamento giurisdizionale!

Cordialmente,

Francesco Grippaldi

Versione stampabile
anief anief