Assegnazioni provvisorie su sostegno, concederle in una provincia diversa da quella di ricongiungimento. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gentilissimo Orizzonte Scuola, mi sento in dovere di scrivere per onor di chiarezza.

Negli ultimi mesi sono molti i docenti di ruolo, sprovvisti di adeguata specializzazione e richiedenti assegnazione provvisoria, a rivendicare i posti in deroga di sostegno.

È opportuno sottolineare che nella mia regione, la Sicilia, soltanto in alcune province i posti di sostegno in deroga hanno soddisfatto tutte le richieste di Assegnazione Provvisoria permettendo a molti docenti titolari sul sostegno fuori regione di rientrare. Sempre in tali province sono rimasti un considerevole numero di cattedre di sostegno rivendicate dai docenti sprovvisti di adeguata specializzazione; non sarebbe più corretto assegnare tali posti ai docenti titolari sul sostegno e, quindi, con adeguata specializzazione che non hanno ottenuto nella provincia di ricongiungimento l’Assegnazione Provvisoria?

Si tratterebbe di una possibilità concreta per molti docenti di poter lavorare in una seconda provincia a scelta della propria Regione di residenza.

Ritengo, e concludo, discriminante assegnare tali posti a personale non specializzato avendo a disposizione docenti adeguatamente formati.

Cordialmente Prof.ssa Giusy Panepinto

Versione stampabile
anief anief