Abravanel: 150 mila assunzioni, così si pensa solo a interessi docenti. Test Invalsi per entrare all’Università

di redazione
ipsef

Meritocrazia, secondo Roger Abravanel, intervistato dal quotidiano "Il Giornale", significa docenti migliori. Il suo sguardo è verso oriente e le scuole scandinave.

Meritocrazia, secondo Roger Abravanel, intervistato dal quotidiano "Il Giornale", significa docenti migliori. Il suo sguardo è verso oriente e le scuole scandinave.

Non sono le infrastrutture, le palestre, i corsi di inglese o le lavagne  interattive a fare una buona scuola, "le migliori scuole sono quelle che hanno i migliori insegnanti".

Abravanel pubblicizza il suo nuovo libro, dedicato all'argomento,  suggerisce la ricetta per fare della scuola terremo di meritocrazia.

Si guarda alle scuole scandinave,  ma anche alle tigri orientali, con Corea e Cina o la scuola polacca. Scuole che puntano molto sul reali competenze da far perseguire agli studenti.

Seguici su FaceBook per le info sulle assunzioni

Non manca la battuta sulle 150 mila assunzioni, che secondo Abravanel  bloccherà il turn  over per i prossimi 3 anni, bloccando i concorsi.

E suggerisce di utilizzare un test Invalsi a fine del percorso delle secondarie di secondo grado come test per accedere all'Università.

"La meritocrazia esiste ma solo nel calcio"

Versione stampabile
anief anief